OPPORTUNITA'‎ > ‎CONTRIBUTI‎ > ‎Nuova impresa‎ > ‎

BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE

pubblicato 23 ago 2017, 02:22 da Filippo Fiori   [ aggiornato in data 23 ago 2017, 08:11 ]
Con la delibera 1258 dell’8 agosto 2017 la Giunta regionale ha approvato un bando finalizzato a promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) a prevalente partecipazione femminile, in attuazione della legge regionale 20 gennaio 2000, n. 1 "Interventi per la promozione di nuove imprese e di innovazione dell’imprenditoria femminile". 

Destinatari 
Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI) dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:
  • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
  • società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno 2/3 da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il 51% di proprietà di donne.
Al momento della presentazione della domanda, a pena di inammissibilità, l'impresa richiedente deve possedere i seguenti requisiti:
  1. essere regolarmente iscritta come “Attiva” al Registro delle Imprese;
  2. esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B al bando;
  3. avere l'unità operativa in cui realizza l'intervento in Veneto;
  4. non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposta a procedure concorsuali in corso o aperte nei suoi confronti antecedentemente la data di presentazione della domanda;
  5. osservare le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia contributiva, previdenziale, assistenziale e assicurativa.
Spese ammissibili 
Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:
  1. macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature ed arredi nuovi di fabbrica, comprese le relative spese di trasporto ed installazione (esclusi telefoni cellulari, smartphone, tablet, laptop e altri mobile devices);
  2. spese di progettazione, direzione lavori e collaudo connesse alle opere edili/murarie, nel limite massimo di € 3.000; 
  3. mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture, nel limite massimo di € 20.000; 
  4. opere edili/murarie e di impiantistica: manutenzione ordinaria e straordinaria e ristrutturazione edilizia "leggera" (esclusa l'installazione di impianti fotovoltaici); 
  5. programmi informatici, nel limite massimo del 10% del totale delle prime tre voci (esclusi i servizi di manutenzione, aggiornamento o di assistenza del software).
Le spese devono essere sostenute e pagate interamente dalle PMI a partire dall’1 gennaio 2017 ed entro entro la data di presentazione della domanda. 

Tipologia di sostegno e dotazione finanziaria 
L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione dell'intervento:
  • nel limite massimo di euro 45.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a € 150.000,00;
  • nel limite minimo di euro 6.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari a € 20.000,00. 
Non sono ammesse le domande di partecipazione in cui l'investimento previsto comporti spese ammissibili per un importo inferiore a € 20.000,00. 
Le agevolazioni sono concesse ai sensi e nei limiti del Regolamento “de minimis” n. 1407/2013 della Commissione europea del 18 dicembre 2013.
Il bando ha una dotazione finanziaria iniziale pari a € 815.256,00.
È previsto un ulteriore stanziamento di € 2.200.000,00 entro il 31 dicembre 2017. 

Modalità e termini di presentazione delle domande 
La domanda deve essere inoltrata alla Regione esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it seguendo le indicazioni riportate a questa pagina del sito web della Regione del Veneto.
L’oggetto della mail deve essere “Domanda per la concessione di contributi alle PMI a prevalente partecipazione femminile. Anno 2017"; la documentazione deve essere in formato PDF. 
La domanda ed i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dal rappresentante legale della PMI beneficiaria, o da un procuratore munito di procura speciale per la presentazione della domanda corredata da copia di documento di identità del beneficiario, pena l’irricevibilità della stessa. 
La domanda può essere presentata a partire dalle 10.00 di lunedì 6 novembre 2017, fino alle 18.00 di giovedì 16 novembre 2017.

In allegato il testo del bando e l'allegato B contenente l'elenco dei codici ISTAT ATECO 2007 ammessi ai benefici.
Ċ
Filippo Fiori,
23 ago 2017, 02:22
Ċ
Filippo Fiori,
23 ago 2017, 02:22
Comments