OPPORTUNITA'‎ > ‎CONTRIBUTI‎ > ‎Innovazione e ricerca‎ > ‎

POR FESR: BANDO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI SVILUPPATI DA AGGREGAZIONI DI IMPRESE

pubblicato 19 giu 2017, 06:57 da Filippo Fiori   [ aggiornato in data 19 giu 2017, 07:04 ]
È stato pubblicato, nell’ambito del POR FESR veneto, un bando che prevede la concessione di contributi per il sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi (azione 1.1.4) e al riposizionamento competitivo di sistemi imprenditoriali di tipo distrettuale o di filiera (azione 3.3.1).

Beneficiari
Beneficiari sono le aggregazioni costituite da almeno tre imprese che si aggregano al fine di sviluppare un progetto strategico comune che presenta caratteristiche di elevati livelli di specificità o eccellenza.

Le aggregazioni devono essere costituite mediante:
  • contratto di rete, come definito dalla legislazione vigente, per il quale dovrà essere preventivamente definito l’organo comune incaricato di gestire, in nome e per conto dei partecipanti, l’esecuzione del progetto oggetto della domanda di sostegno; 
  • consorzio con attività esterna, società consortile, società cooperativa; 
  • associazioni o raggruppamenti di imprese, a carattere temporaneo, appositamente costituite per la realizzazione del progetto oggetto della domanda di sostegno. 
Per le sole domande di sostegno riguardanti i progetti riferiti alle ‘Attività collaborative di R&S’ (azione 1.1.4), l’aggregazione deve obbligatoriamente prevedere per l’intera durata del progetto, a pena di non ammissibilità, il coinvolgimento di un organismo di ricerca iscritto nel portale regionale Innoveneto.org.

Interventi ammessi, intensità d’aiuto e dotazione finanziaria
Per i progetti che riguardano ‘Attività collaborative di R&S’ (azione 1.1.4), ovvero che prevedono attività che rientrano negli ambiti della ‘Ricerca industriale’ o dello ‘Sviluppo sperimentale’, la spesa minima ammessa è pari a € 60.000, mentre la spesa massima ammonta a € 500.000, con intensità d’aiuto, nella forma del contributo in conto capitale, pari al 50% (40% se aggregazione con grande impresa).
Per i progetti che riguardano invece il ‘Riposizionamento competitivo’ (azione 3.3.1), le cui attività rientrano quindi nell’ambito ’Innovazione di processo’, la spesa minima ammessa è di € 60.000, mentre la spesa massima di € 400.000, con intensità d’aiuto pari al 50%.
I progetti devono essere coerenti con il Documento di Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente (RIS3 Veneto).
La dotazione finanziaria complessiva è di 7 milioni di euro per le ‘Attività collaborative di R&S’ (azione 1.1.4) e di 3,5 milioni di euro per il ‘Riposizionamento competitivo’ (azione 3.3.1).

Spese ammissibili
Sono ammissibili le seguenti categorie di spesa:
  • Conoscenza e brevetti: costi per le conoscenze e i brevetti acquistati o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato 
  • Strumenti e attrezzature: costi sostenuti per nuove attrezzature tecnico-specialistiche, limitatamente alla quota di ammortamento o al costo della locazione semplice/operativa (noleggio) o alla locazione finanziaria (leasing) per la durata del progetto e in proporzione all’uso effettivo delle attrezzature nell’ambito del progetto; 
  • Consulenze specialistiche e servizi esterni: di carattere tecnico scientifico, prove di laboratorio, prototipazione, di business mediante l’impiego di Temporary Manager a supporto dell’aggregazione 
  • Personale dipendente: massimo il 70% della spesa totale 
  • Spese per la realizzazione di un prototipo 
  • Spese generali: 10% calcolate sul totale della spesa del personale dipendente 
  • Spese per garanzie: relative al rilascio della fideiussione per richiesta di anticipo 
Termini di realizzazione dei progetti
Il progetto si considera avviato il giorno successivo alla data di presentazione della domanda di sostegno, e deve concludersi entro il 22 settembre 2018. Non sono ammesse proroghe.

Termini di presentazione delle domande e modalità di valutazione
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 15.00 del 22/06/2017, fino alle ore 17.00 del 20/07/2017, esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto.
La modalità di valutazione delle domande di sostegno è di tipo valutativo a graduatoria.

In allegato il testo del bando.
Ċ
Filippo Fiori,
19 giu 2017, 06:57
Comments