OPPORTUNITA'‎ > ‎CONTRIBUTI‎ > ‎Innovazione e ricerca‎ > ‎

BANDO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO SVILUPPATI DALLE RETI INNOVATIVE REGIONALI E DAI DISTRETTI INDUSTRIALI

pubblicato 02 ago 2017, 00:15 da Filippo Fiori   [ aggiornato in data 02 ago 2017, 00:27 ]
È stato approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1139 del 19 luglio 2017 il “bando per il sostegno a progetti di ricerca e sviluppo sviluppati dalle reti innovative regionali e dai distretti industriali”. Il bando rientra nell’Azione 1.1.4 “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi” del POR FESR 2014-2020.

Dotazione finanziaria e tipologia di progetti ammessi
Sono disponibili 20 milioni di euro per il sostegno a progetti di Ricerca industriale e/o Sviluppo sperimentale coerenti con la Strategia di Specializzazione Intelligente - RIS3 Veneto, in grado di percorrere le riferite traiettorie di sviluppo e tecnologiche sui 4 ambiti: Smart Agrifood, Sustainable Living, Smart Manufacturing e Creative Industries .

Soglie di spesa, forma e intensità d'aiuto
Ciascuna proposta progettuale dovrà prevedere una spesa di almeno € 500.000.
L’intensità del sostegno, in conto capitale, è tra il 40% e il 70% della spesa ammessa sulla base della tipologia progettuale e dei soggetti coinvolti e fino a un ammontare massimo di € 3.000.000 di contributo per progetto.
Il sostegno viene concesso ai sensi del Regolamento UE n. 651/2014, articolo 25.

Composizione del partenariato
Devono partecipare a ciascun progetto:
  • almeno una impresa di dimensione PMI facente parte di un distretto industriale o di una rete innovativa regionale 
  • almeno un “organismo di ricerca”
In aggiunta, possono partecipare anche le grandi imprese.

Tali soggetti conferiscono mandato con rappresentanza al soggetto giuridico riconosciuto dalla Giunta regionale quale rappresentante il distretto industriale o la rete innovativa regionale di riferimento che procede a presentare la domanda di sostegno e, in caso di ammissione, a sottoscrivere con la Regione del Veneto uno specifico “Accordo per la Ricerca e lo Sviluppo” volto a riassumere e regolare le modalità di attuazione del progetto approvato e il suo monitoraggio.

Spese ammissibili
Sono ammesse le seguenti categorie di spesa:
  • Spese di personale dipendente; 
  • Strumenti e attrezzature (quote di utilizzo); 
  • Costi relativi agli immobili (quote di ammortamento); 
  • Consulenze specialistiche e servizi esterni; 
  • Spese per la realizzazione di un prototipo; 
  • Spese generali; 
  • Spese per garanzie. 
Termini e modalità di presentazione delle domande
Le domande di partecipazione potranno essere presentate, esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto, dal 1° agosto 2017 fino alle ore 17.00 del 17 ottobre 2017.
Le domande possono riguardare progettualità di R&S riferite anche a più distretti industriali, a più reti innovative regionali, o in sinergia tra loro.  
L’iter di selezione prevede una procedura valutativa a graduatoria: l’ammissione alla fase di conclusione dell’Accordo per la Ricerca e lo Sviluppo e la conseguente concessione del contributo avverrà sulla base dell’ordine determinato dal maggior punteggio ottenuto e fino ad esaurimento dello stanziamento.

Durata dei progetti
I progetti non dovranno superare la durata di 36 mesi.

In allegato il testo del bando.
Ċ
Filippo Fiori,
02 ago 2017, 00:15
Comments