OPPORTUNITA'‎ > ‎CONTRIBUTI‎ > ‎Innovazione e ricerca‎ > ‎

BANDO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RICERCA CHE PREVEDANO L’IMPIEGO DI RICERCATORI

pubblicato 27 ott 2016, 09:49 da Filippo Fiori   [ aggiornato in data 28 ott 2016, 00:13 ]
È stato pubblicato il 10 ottobre il bando regionale che prevede il sostegno a progetti di ricerca alle imprese che prevedano l’impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico-scientifici) presso le imprese stesse, nell’ambito del Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR FESR) per il periodo 2014-2020.

Destinatari

Beneficiari sono le PMI iscritte al Registro delle Imprese e attive, aventi un'unità operativa in Veneto nella quale realizzare l'iniziativa.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili i progetti d’impresa che prevedono l’impiego di uno o più ricercatori nell’impresa stessa per lo svolgimento di una delle seguenti tipologie progettuali:
  • ricerca industriale
  • sviluppo sperimentale
  • innovazione di processo e/o innovazione dell’organizzazione
I progetti devono essere coerenti con la Strategia di specializzazione intelligente (RIS3) del Veneto e il Piano Strategico Regionale per la Ricerca Scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese relative alla realizzazione del progetto strettamente legate alle attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e di innovazione di processo e dell’organizzazione, comprese tra un minimo di € 20.000,00 e un massimo di € 200.000,00.
Le tipologie di spese ammissibili sono le seguenti:
  • Spese per l'impiego di ricercatori assunti dall’impresa o messi a disposizione da strutture qualificate di ricerca;
  • Spese del personale dipendente a supporto del ricercatore;
  • Strumenti e attrezzature;
  • Conoscenza e brevetti;
  • Consulenza specialistica e servizi esterni;
  • Spese per realizzazione di un prototipo;
  • Spese generali.
Almeno il 70% delle spese ammissibili deve essere rappresentato dai costi sostenuti per l’impiego di ricercatori in azienda.

Le spese devono essere sostenute entro i 12 mesi successivi alla data di avvio delle attività progettuali.

Tipologia di sostegno e dotazione finanziaria

L'intensità d'aiuto dell’agevolazione, concessa nella forma di contributo in conto capitale, varia dal 35% al 75%, in funzione della tipologia di attività progettuale e della classificazione dimensionale dell’azienda, e dell'eventuale diffusione dei risultati del progetto.

Le agevolazioni sono concesse ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione Europea del 17 giugno 2014 (art. 25 e 29) e sono pertanto cumulabili con altre agevolazioni finanziarie pubbliche, in relazione agli stessi costi ammissibili, purché tale cumulo non dia luogo ad un aiuto superiore a quello fissato con Regolamento di esenzione (UE) n. 651/2014.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La dotazione finanziaria è pari a € 5.000.000,00.

Modalità e termini di presentazione delle domande

La domanda di sostegno deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto.

L’apertura dei termini per la compilazione della domanda di sostegno è prevista a partire dalle 10.00 del giorno 03/11/2016.

La domanda potrà essere presentata all’apertura dello sportello prevista a partire dalle 10.00 del giorno 17/01/2017, fino alle 17.00 del 17/02/2017, salvo chiusura anticipata qualora la richiesta complessiva di sostegno esaurisca lo stanziamento messo a disposizione per il bando incrementato di un 30%, ovvero per altri motivi connessi alla programmazione comunitaria nel suo complesso.
Ċ
Filippo Fiori,
5 dic 2016, 08:56
Ċ
Filippo Fiori,
28 ott 2016, 00:09
Ċ
Filippo Fiori,
5 dic 2016, 08:56
Ċ
Filippo Fiori,
28 ott 2016, 00:07
Comments