OPPORTUNITA'‎ > ‎CONTRIBUTI‎ > ‎Digitalizzazione‎ > ‎

CCIAA TREVISO-BELLUNO: CONTRIBUTI ALLE PMI A SOSTEGNO DI INTERVENTI PER LA DIGITALIZZAZIONE I4.0

pubblicato 19 mar 2018, 03:06 da Filippo Fiori   [ aggiornato in data 23 mar 2018, 05:41 ]
La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Treviso-Belluno ha indetto un Concorso con lo scopo di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici attraverso:
  • la diffusione della "cultura digitale" tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l'innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai costituendi PID.
Dotazione finanziaria e tipologie di spesa ammissibili
Il Bando è dotato di un fondo complessivo di € 330.000,00 e prevede l'erogazione di contributi a fondo perduto a copertura delle spese per l'acquisizione di servizi di consulenza e/o formazione finalizzati all'introduzione delle tecnologie di innovazione digitale I4.0.
Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ammessi riguardano l'utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016 n. 232 e s.m.i., inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:
  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • realtà aumentata e virtual reality
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
Sono inoltre ammissibili anche ulteriori ambiti che prevedono l'utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa” di cui alla “Scheda Misura” del Bando:
  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • system integration applicata all’automazione dei processi
Per tutte le tipologie di interventi, sono ammissibili i preventivi/offerte emessi successivamente alla data di pubblicazione del Bando, purché non espressamente controfirmati o comunque accettati prima della data di presentazione della domanda di partecipazione.
Sono, invece, ammissibili le spese sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda di partecipazione e fino al termine ultimo per la rendicontazione, e comunque entro la data di presentazione della domanda di erogazione del contributo, direttamente riguardanti il progetto presentato, al netto di IVA.

Forma e intensità del sostegno
Le agevolazioni previste dal Bando consistono in contributi a fondo perduto concessi ai sensi del Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione del 17 giugno 2014, in attuazione del Regolamento dell'Unione Italiana delle Camere di commercio per la concessione di aiuti alle PMI per interventi in tema di digitalizzazione (Aiuto di Stato SA.49447).
Il contributo massimo concedibile a ciascuna impresa sarà pari al 50% della spesa effettivamente ammissibile, al netto di IVA e di altre imposte e tasse, fino ad un massimo di € 10.000,00.
Non saranno prese in considerazione domande di contributo presentate per spese ammissibili complessive di importo inferiore a € 3.000,00.
Qualora l'impresa richiedente, alla data di pubblicazione del Bando, risulti in possesso dell'attribuzione del "Rating di Legalità", fermo restando l'importo dell'investimento minimo, l'intensità dell'aiuto sarà pari al 60% della spesa ammissibile, fermo restando il contributo massimo di € 10.000,00.

Presentazione delle domande
Le domande di partecipazione, da redigersi utilizzando l'apposita modulistica scaricabile dal sito www.tv.camcom.it, devono essere inoltrate dalle ore 09:00 del 26/03/2018 alle ore 24:00 del 21/05/2018 esclusivamente in modalità telematica con firma digitale, collegandosi all'indirizzo http://webtelemaco.infocamere.it, sezione "Servizi e-gov", all'interno delle specifico sportello on line "Contributi alle imprese", il quale - per la predisposizione della pratica telematica - sarà attivo dalla seconda metà del mese di marzo 2018.
Non è ammessa la presentazione della domanda tramite intermediari.

Valutazione delle domande e ammissione al contributo
Le domande saranno esaminate dalla Camera di Commercio eventualmente coadiuvata da esperti anche esterni, al fine di valutarne l'ammissibilità sia rispetto ai requisiti soggettivi e amministrativi previsti dal Bando, sia rispetto all'attinenza dell'intervento con le tematiche Industria 4.0, nonché al possesso da parte dei fornitori dei requisiti previsti. La valutazione delle domande e l'ammissione a contributo avverrà in relazione al giorno di presentazione di ogni singola domanda.

Per ogni ulteriore dettaglio, con particolare riferimento alle tipologie di intervento, requisiti dei fornitori e al 'Piano di innovazione digitale dell’impresa', vi rimandiamo al testo completo del bando, disponibile in allegato, insieme a tutta la documentazione ufficiale, scaricabile anche a partire da questa pagina del sito web camerale.
Ċ
Filippo Fiori,
19 mar 2018, 03:06
Ċ
Filippo Fiori,
19 mar 2018, 03:06
Ċ
Filippo Fiori,
19 mar 2018, 03:06
Ċ
Filippo Fiori,
19 mar 2018, 03:06
Ċ
Filippo Fiori,
19 mar 2018, 03:07
Comments