CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LO SVILUPPO E IL CONSOLIDAMENTO DI RETI DI IMPRESE E/O CLUB DI PRODOTTO

pubblicato 23 nov 2017, 09:06 da Filippo Fiori   [ aggiornato in data 23 nov 2017, 09:07 ]
È stato approvato, nell'ambito del POR FESR, un bando finalizzato a promuovere e sostenere l’avvio, sviluppo e consolidamento di ‘club di prodotto’ nella forma di reti di imprese con ‘contratto di rete’, per favorire il riposizionamento differenziato delle imprese che ne fanno parte e - conseguentemente delle destinazioni turistiche o dei territori in cui operano, nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi, tenendo conto delle mutate esigenze della domanda turistica sulla base di specifiche analisi di mercato (azione 3.3.4 B).

Destinatari
Possono presentare domanda le reti di imprese costituite con la forma giuridica del contratto di rete (soggetto o contratto), composte da almeno 9 PMI, di cui 1/3 strutture ricettive e 1/3 dotate di unità operativa attiva in uno dei comuni aderenti a OGD riconosciute dalla Regione Veneto e dotate del relativo Piano Strategico di Destinazione.

Interventi ammissibili
I contributi saranno concessi per sostenere le seguenti tipologie di investimenti:
  • l’ideazione di club di prodotto (analisi di mercato, benchmark, formazione, strumenti innovativi); 
  • l’avvio e la costituzione di club di prodotto, anche attraverso l’acquisto e la realizzazione di “beni di club”, la condivisione di servizi specialistici, la gestione e le attività di marketing, networking, dynamic packaging, a favore delle imprese aderenti al club e a beni strumentali alle diverse tipologie di club; 
  • lo sviluppo e il consolidamento di club di prodotto esistenti.

Spese ammissibili
Saranno ammesse le seguenti tipologie di spesa:
  • consulenza per analisi di mercato, benchmark, strumenti innovativi (max. 3% della spesa ammissibile); 
  • costituzione/aggiornamento della rete (massimo € 5.000,00); 
  • acquisto di beni mobili e servizi funzionali alla creazione e sviluppo del prodotto turistico; 
  • assistenza tecnico-specialistica per lo sviluppo e il coordinamento operativo del progetto di rete (massimo 20% della spesa ammissibile); 
  • promozione e commercializzazione del prodotto turistico (massimo 30% della spesa ammissibile); 
  • formazione titolari e/o personale dipendente delle imprese(massimo 5% della spesa ammissibile); 
  • garanzia fidejussoria bancaria o assicurativa; 
  • interventi edilizi/di impiantistica finalizzati alla creazione e sviluppo del prodotto turistico (max. 40%); 
  • progettazione, direzione lavori e collaudo (massimo € 3.000,00 e solo per compenso professionista). 

Tipologia di sostegno e dotazione finanziaria
È prevista l’assegnazione di un contributo a fondo perduto in misura pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 200.000,00.
I progetti devono prevedere un valore di spese ammissibili pari ad almeno € 80.000,00 (IVA esclusa).
La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 1.500.000,00.
La valutazione delle domande ricevute avverrà secondo procedura a graduatoria, in base ai criteri individuati dal bando. Sono previste soglie minime di punteggio relativamente ad alcune voci specifiche.
I progetti devono concludersi entro 18 mesi dalla pubblicazione sul BUR del Decreto di ammissione a finanziamento.

Modalità e termini di presentazione delle domande
Le domande dovranno essere presentate esclusivamente attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione, dalle 15.00 del 5/12/2017 alle 17.00 del 31/01/2018.
Ċ
Filippo Fiori,
23 nov 2017, 09:06
Ċ
Filippo Fiori,
23 nov 2017, 09:06
Comments