SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

TARIFFA RIFIUTI : CI SONO SPAZI DI MIGLIORAMENTO

pubblicato 20 nov 2017, 00:29 da Edi Barbazza
Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e Savno a confronto sulla spinosa questione 

Nella sede coneglianese della società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti nella sinistra Piave, il presidente De Luca ha ricevuto, venerdì 17 novembre u.s., una delegazione del sistema associativo, guidata dal presidente provinciale Vendemiano Sartor, composta da dirigenti, funzionari e segretari dei mandamenti di Conegliano, Vittorio Veneto e Oderzo, per ricercare congiuntamente delle soluzioni alle problematiche correlate al calcolo della tariffa che per talune tipologie di impresa risulta essere sproporzionata.

Al centro dei lavori: l’eccessiva incidenza della parte fissa della tariffa rispetto a quella variabile; la definizione di una spesa per le imprese rispondente all’effettiva produzione di rifiuti e ancora il problema delle utenze e delle superfici non correttamente censite.

“Considerato che l'obiettivo primario della tariffa rifiuti – ha affermato Vendemiano Sartor, presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana- è quello di rispettare il principio “chi inquina paga”, una diminuzione dell'incidenza della quota fissa a favore di quella variabile, rappresenta un'applicazione più equa della tariffa. Le aziende che sono impegnate a ridurre al minimo i materiali di scarto, si vedono costrette a sostenere una quota di costi fissi troppo elevata.”
“La tassazione imposta alle imprese- ha continuato Sartor- deve corrispondere all’effettiva produzione di rifiuti. Non può essere determinata con criteri che sfuggono a questa logica. Per certo i costi del servizio di asporto sarebbero inferiori se il numero dei non paganti e di quanti pagano meno del dovuto si riducesse o meglio ancora si azzerasse, dato che la loro condotta si traduce in un aggravio di spesa per gli altri utenti.”

Nel corso dell’appuntamento il Presidente De Luca ha recepito le istanze dell’Associazione e si è reso disponibile a portarle all’attenzione dell’Assemblea di Bacino affinchè vengano condivise e accolte.
Anche gli ecocentri sono stati oggetto della discussione, oggi interessati da un articolato e complesso progetto di riorganizzazione e adeguamento volto all’efficientamento della gestione dei rifiuti che negli stessi vengono conferiti. 
Il tavolo ha condiviso il comune obiettivo di mantenere elevati i livelli di sensibilizzazione degli utenti, imprese e famiglie, sul tema della differenziazione dei rifiuti per assicurare immediati benefici sul fronte del contenimento della spesa per i servizi di raccolta e per la salvaguardia dell’ambiente.

Confartigianato Imprese Marca Trevigiana nell’ambito delle attività promosse per semplificare e contenere le spese a carico delle imprese artigiane e pmi associate, monitorerà puntualmente l’evoluzione della materia, anche nelle fasi decisionali politiche, al fine di offrire soluzioni certe ai soci su un tema ritenuto prioritario.

Comments