SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

"Ritorna" il sistri con il nuovo testo unico

pubblicato 26 mag 2016, 07:32 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 26 mag 2016, 07:34 ]
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 maggio, il nuovo decreto Ministeriale che riscrive la disciplina Sistri, il Decreto 30 marzo 2016, n. 78. 
Non sono cambiate molte cose dalle precedenti disposizioni normative, si parla ancora di black box, dispositivi usb e di quote iscrizione ad oggi uguali alle precedenti. 

E' stata fatta qualche specifica tecnica in più, ma tutto viene rimandato a successivi (speriamo prossimi) Decreti attuativi del Ministero dell'Ambiente. Restano ancora da disciplinare il raccordo tra operatori iscritti al sistri e operatori non iscritti, il funzionamento di particolari attività come ad esempio la microraccolta, il tracciamento dei Raee  oltre a rimanere aperta la possibilità di variazioni delle quote di iscrizione. 
Le poche novità fanno riferimento al fatto che i rifiuti potranno essere movimentati subito dopo la comunicazione al Sistri delle relative informazioni, senza aspettare il termine delle 2 ore precedenti. Viene inoltre specificata la definizione del cantiere superiore ai 6 mesi.