SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

SISTRI: PROROGA DEI TERMINI

pubblicato 24 dic 2015, 03:04 da Maurizio Ballan
Viene prorogato di un anno il termine per l’adeguamento al SISTRI (Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti)”, questo è quanto si legge dal comunicato stampa del Consiglio dei Ministri che nella serata di ieri, 23 dicembre, ha annunciato l’approvazione di un Decreto Legge, il cosiddetto Milleproroghe, con il quale vengono prorogate alcune scadenze in materia ambientale, tra le quali anche quella del sistema di tracciabilità dei rifiuti.
“Il Consiglio dei Ministri ha accolto – spiega Renzo Sartori, presidente Confartigianato Marca Trevigiana - le richieste di Confartigianato che, in attesa di una sostanziale modifica di questo sistema di tracciabilità dei rifiuti, che ha creato alle imprese solamente problemi ed enormi costi inutili, si è adoperata affinchè le aziende con più di dieci dipendenti, dal 1° gennaio non fossero soggette agli obblighi ed alle sanzioni correlate al Sistri.”
“Questa proroga ci permette - continua Sartori - di poter lavorare con più serenità, mantenendo ancora per un anno l’attuale sistema di gestione che ha permesso comunque di tracciare in modo legale ed assolutamente trasparente i rifiuti prodotti dalle imprese, senza gravare di inutili costi le stesse imprese.”
Ricordiamo comunque, che a fine aprile, ci troveremo ancora una volta costretti a pagare la quota di iscrizione/gestione ad un sistema, come quello del Sistri, che non ha mai funzionato.
Da gennaio 2016 quindi si continuerà, come sempre fatto, con i registri e con i formulari cartacei.
Ciò significa che il Sistri diventerà l’unico sistema per la tracciabilità dei rifiuti pericolosi, forse, solo a partire dal 01 gennaio 2017.
Comments