SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

SCUOLA MEDIA MANUALITA'

pubblicato 6 mag 2019, 03:57 da Edi Barbazza
Come creare delle connessioni tra i ragazzi e i mestieri artigianali che si traducano in curiosità e stimoli per futuri progetti anche professionali? Come alimentare la voglia di fare da se, di misurarsi, di sperimentare?

Confartigianato l’ha risposta ce l’ha. Si chiama scuola media manualità. Un progetto, giunto quest’anno a festeggiare il suo 40° anniversario, che porta nelle scuole medie della città di Treviso gli artigiani, i testimoni della cultura del fare che, combinata con il sapere genera eccellenza. 
Veri e propri atelier creativi all’interno dei quali si sono avvicendati, dal ’79 ad oggi, oltre 30mila giovani, molti dei quali avranno avviato un’impresa.
Un’esperienza singolare, svolta in orario curricolare che porta tra i banchi di scuola il fascino dell’artigianato, del“maker” e dello sperimentatore, attraverso lo sviluppo negli alunni della consapevolezza che gli oggetti si progettano e si creano. 
Le proposte di attività nel corso degli anni hanno tenuto conto dell’evoluzione del mercato e delle tecnologie: pertanto accanto ai laboratori tradizionali come quelli della ceramica, della stampa d’arte, della lavorazione dei metalli, sono stati proposti ad esempio quelli della fabbricazione digitale, della fotografia, dello storytelling.
I laboratori rappresentano uno stimolo all’innovazione della didattica, alla promozione di attività alternative finalizzate a favorire la riflessione su ciò che si fa, valorizzando anche chi contribuisce a generare benessere in un territorio grazie alle proprie capacità.
Le parole chiave dell’esperienza progettuale sono: talenti da sviluppare e sostenere, linguaggi derivanti da differenti approcci alle materie, competenze, saperi frutto di contaminazioni tra discipline, scoperta e ricerca, conoscenza di tecniche, strumenti e materiali

A testimoniare il valore e il portato di questa progettualità sarà la mostra che si potrà visitare nella suggestiva Loggia dei Cavalieri nelle giornate di sabato 11 maggio, dalle 11.00 alle 22.30, e domenica 12 maggio fino alle 18,00. 
Curata da Confartigianato Marca Trevigiana Formazione srl in collaborazione con il Comune di Treviso,  prevede l’esposizione dei lavori eseguiti dai circa mille studenti all’interno dei 35 laboratori allestiti nel corso dell’anno nelle scuole medie ed istituti Comprensivi del Comune di Treviso.

Il taglio del nastro da parte delle autorità cittadine fissato per sabato alle ore 11, sarà preceduto dall’inaugurazione presso il “Sottopasso Stazione” alle ore 10.30 dell’esposizione permanente dei pannelli in ceramica e mosaico, raffiguranti: “I Mestieri Artigiani ai tempi della Repubblica Veneta”: un omaggio degli studenti alla città a testimonianza della loro voglia di concorrere a impreziosire la Città.

Nella giornata di sabato i visitatori della mostra saranno invitati a prendere parte alle attività di ceramica, mosaico e cartapesta sotto la guida dei ragazzi e dei maestri artigiani. 

 Il progetto è finanziato dal Comune di Treviso e la mostra è stata realizzata grazie anche al contributo di: Camera di Commercio Treviso-Belluno, Ebav (Ente Bilaterale Artigianato Veneto), Confartigianato Imprese Treviso, Cassa di Risparmio del Veneto, Banca Prealpi.


Ċ
INVITO.pdf
(220k)
Edi Barbazza,
6 mag 2019, 03:57
Comments