SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

Riduzione Tari per aziende che riducono lo spreco alimentare

pubblicato 01 set 2016, 09:36 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 01 set 2016, 09:44 ]
Pubblicata in Gazzetta ufficiale la  Legge  19 agosto 2016 n. 166 che detta disposizione per la riduzione degli sprechi di prodotti alimentari, farmaceutici e di altri prodotti, attraverso il recupero e la donazione a fini di solidarietà sociale, delle eccedenze alimentari e di prodotti farmaceutici. La legge favorisce anche le cessioni a titolo gratuito di articoli e di accessori di abbigliamento usati conferiti dai privati direttamente presso le sedi operative dei soggetti donatari. Gli abiti o accessori non destinati a donazione in conformità a quanto sopra citato o  non  ritenuti idonei ad un successivo utilizzo devono essere gestiti come rifiuti.
Alle utenze non domestiche relative ad attività commerciali, industriali, professionali e produttive in genere, che producono o distribuiscono beni alimentari e che a titolo gratuito cedono, direttamente o indirettamente tali beni alimentari agli indigenti e alle persone in maggiori condizioni di bisogno ovvero per l’alimentazione animale, il comune può applicare un coefficiente di riduzione della tariffa proporzionale alla quantità, debitamente certificata, dei beni e dei prodotti ritirati dalla vendita e oggetto di donazione.