SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

PROGETTO TURISMO

pubblicato 16 set 2016, 09:10 da Edi Barbazza
Mettere in rete le imprese artigiane di qualità e proporle al mercato turistico internazionale.
Questa la scommessa accolta dalle 9 imprese artigiane associate a Confartigianato Imprese Marca Trevigiana - Cantina Produttori Fregona, Cantine Perlage, falegnameria La Pratolina, Maglieria Maso, Pasta e dintorni, Salumificio Follinese di Silvano Paier, Tekne, Tessitura la Colombina e Via Roma bottega d’Arte- lanciata dalla federazione regionale del veneto, condotta assieme a VivoVenetia, per promuove in maniera innovativa le imprese artigiane e valorizzare il loro potenziale attrattivo all’interno di nuovi itinerari turistici.
Moda, design, enogastronomia, artigianato artistico: luoghi di produzione che si apriranno ai visitatori che ricercano e vogliono vivere il tanto celebrato Made in Italy.
Dal 20 al 25 settembre nove operatori specializzati provenienti a Stati Uniti, Germania, Spagna, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Italia, Danimarca saranno accompagnati alla scoperta di inediti itinerari fra arte, storia, natura e siti produttivi.
23 le imprese artigiane venete coinvolte, situate oltre che nella Marca nelle province di Belluno, Venezia, Vicenza e Padova. Più di 30 le esperienze proposte in cinque percorsi che vanno da: Venezia autentica e i suoi appassionati artigiani, una terra di seta e vigneti (giornata sulle colline del Prosecco), le Dolomiti in bici, Vicenza, città d’arte e creatività ed infine ritorno a Venezia e ai suoi mestieri tipici.
Un progetto che nasce nell’ottica del turismo esperienziale, capace di offrire al turista un’autentica comprensione dei territori attraverso esperienze personalizzate.
Il contatto con gli imprenditori artigiani è il valore aggiunto dell’iniziativa. Viene offerta l’opportunità di conoscere, imparare, sperimentare un’arte (che sia quella culinaria, piuttosto che la stampa o la lavorazione del legno, dei tessuti). Il fine è rendere il visitatore “protagonista” di un’esperienza unica, di vera conoscenza, il tutto all’interno di un viaggio indimenticabile..
Un turismo virtuoso che dà e riceve, instaura legami, affeziona i visitatori mentre si ha l’opportunità di mostrare quanto di più vero questa terra ha da offrire: oltre alla bellezza dei luoghi, la cura delle comunità locali, le passioni di artisti, imprese e artigiani, la loro ricerca di qualità e bellezza.
18 saranno le imprese direttamente coinvolte da questo primo Educ Tour, “Colour your Stay in Veneto and craft your Experience”. Cinque giorni che porteranno “Il turismo di impresa o turismo industriale - - sta emergendo come un'innovativa modalità di fruizione della "destinazione Veneto", terra del miracolo industriale delle piccole e medie imprese il cui apice è stato raggiunto negli anni '90 del secolo scorso.
Il turismo di impresa o turismo industriale è un'innovativa modalità di fruizione della "destinazione Veneto", terra del miracolo industriale delle piccole e medie imprese il cui apice è stato raggiunto negli anni '90 del secolo scorso. Questa forma di turismo può svilupparsi sia attraverso la conoscenza dei processi produttivi, che avviene grazie alle visite alle imprese, che come riscoperta dell'archeologia industriale o visita ai musei d'impresa valorizzando le tradizioni ed il saper fare del passato.
Il progetto-pilota, vede nella partnership tra Confartigianato e VivoVenetia anche una concreta scommessa imprenditoriale. Il portale già avviato da Confartigianato, discovering artigianato, dava la possibilità di consultare offerte di artigiani di tutto il Veneto. Ora con VivoVenetia, che ha curato la promozione online delle realtà artigiane entrate nel progetto e ha reso le loro offerte facilmente accessibili sul web, prenotazioni e acquisti online avvengono in pochi clic! I due portali si integrano quindi in un tutt’uno che va a colmare il gap tecnologico e di visibilità che limita fortemente il riconoscimento delle piccole-medie eccellenze locali e soprattutto facilita la commercializzazione, step sempre molto delicato e necessario per assicurare la sostenibilità dei progetti.


Comments