SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

PENSIONI DI REVERSIBILITA': L'ANAP CHIEDE CHIAREZZA

pubblicato 18 feb 2016, 07:06 da Edi Barbazza
di Fiorenzo Pastro , presidente provinciale e regionale  Gruppo Anziani e Pensionati Confartigianato

A nome dei 15mila pensionati veneti, di cui 2.400 trevigiani, ci felicitiamo delle inequivocabili parole del Governo che smentiscono i paventati interventi sulle pensioni di reversibilità.
Ad essere preoccupati per le notizie divulgate nei giorni scorsi relative al disegno di legge delega sulla povertà anche gli oltre 24mila soci veneti, e tra questi 7.300 trevigiani, dell’Anap, il gruppo Anziani e Pensionati di Confartigianato.
Sperando che alle parole seguano i fatti, riaffermiamo la nostra contrarietà a un eventuale stravolgimento dell’istituto della reversibilità, una norma di carattere previdenziale e, come tale, un diritto che si matura con la contribuzione.
È nostro diritto avere certezze rispetto all’eventuale retroattività della norma, all’assoggettabilità della prestazione all’ISEE.
Riceviamo frequentemente telefonate di persone preoccupate che chiedono informazioni su cosa contiene il provvedimento di legge e quali potranno essere le conseguenze per loro.

Comments