SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

MECCANICA – A MECSPE PROTAGONISTE SETTE IMPRESE TREVIGIANE

pubblicato 28 mar 2018, 05:47 da Edi Barbazza   [ aggiornato il 30 mar 2018, 05:55 da Filippo Fiori ]
Tra le 400 aziende espositrici dell’universo della subfornitura che hanno partecipato a  MECSPE 2018, la fiera delle tecnologie per l’innovazione svoltasi a Parma dal 22 al 24 marzo, 23 imprese, provenienti da 8 province del nord Italia,  hanno messo in mostra le proprie competenze in termini di prodotto e di servizio nel Villaggio Confartigianato, uno spazio collettivo coordinato da Confartigianato Imprese. Di queste, ben 7 aziende trevigiane:
USTER SRL di Monastier
MINUTERIE ZANON SRL di Vazzola
AKRON SRL di Gaiarine
MECCANICA FRANCHIN SNC di Montebelluna
MEC.CARP SRL di Trevignano
PF TORNERIA MECCANICA DI FRANCESCATO PAOLO di Casier
LAVORAZIONI MECCANICHE DE PIERI SNC di Casale sul Sile


L’edizione 2018 di MECSPE si è articolata in 12 saloni tematici, 28 unità dimostrative, 5  piazze dell’eccellenza, 58 convegni e workshop, per un  totale di 2.260 aziende presenti su una superficie espositiva di  110.000 mq.
L’evento ha registrato 53.442 visitatori, ovvero +17% rispetto all’edizione 2017, numeri che fotografano una manifestazione in continuo progresso che rappresenta il punto di riferimento per chi vuole fare industria 4.0 oggi in Italia.
Le 7 imprese trevigiane di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana hanno manifestato grande soddisfazione per l’andamento della manifestazione. Tutte hanno infatti riconosciuto l’aumento considerevole del flusso di visitatori rispetto all’esperienza dello scorso anno, e hanno inoltre espresso valutazioni molto positive per quanto riguarda la qualità degli incontri con gli operatori avvenuti all’interno dei propri stand, confidando che una parte consistente dei contatti stabiliti si trasformino presto in relazioni commerciali di elevata intensità e stabilità nel tempo.
Ospite del Villaggio, all’interno dello spazio istituzionale di Confartigianato, l’azienda piacentina Abacus, che ha messo a disposizione dei visitatori sia la tecnologia digitale (scanner, software cad, stampante 3d, fresatrice) sia le risorse professionali per mostrare dal vivo i vari flussi di lavoro in comparazione (analogico/digitale) nei vari ambiti lavorativi dell’artigianato (meccanica, odontotecnica, oreficeria, arredamenti, calzaturiero, ortopedia, ecc).

Sabato 24 marzo lo spazio istituzionale è stato inoltre teatro della riunione dei Consigli direttivi della Federazione Meccanica nazionale che ha affrontato alcuni temi di stretta attualità per la categoria. Il Presidente di Confartigianato Meccanica Paolo Rolandi ha presentato un’analisi dell’Ufficio Studi di Confartigianato relativa ai principali trend dei settori della meccanica, dalla quale emerge una netta ripresa degli investimenti, dell’occupazione e del fatturato. Andrea Scalia, Responsabile Innovazione e Reti della Confederazione, ha quindi offerto una panoramica degli strumenti e le opportunità di incentivi e cooperazione che le MPMI hanno a disposizione per muoversi da protagonisti e da innovatori su un mercato che si muove a velocità sempre più sostenuta.


Comments