SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

LA PANDA ELETTRICA DI CONFARTIGIANATO MARCA TREVIGIANA E VICENZA ALLA GIORNATA MONDIALE PER L'AMBIENTE A EXPO MILANO 2015

pubblicato 05 giu 2015, 08:26 da Filippo Fiori
Reborn è un progetto nato dalla collaborazione tra Confartigianato Treviso e Vicenza - attraverso una rete di imprese artigiane dei settori autoriparazione, elettromeccanica e metalmeccanica - che ha come obiettivi lo sviluppo di know-how e innovazione tecnologica nel campo della riqualificazione di auto usate con la trasformazione del motore a combustione interna in motore elettrico, nonché lo sviluppo di una rete di autofficine specializzate nell’attività di trasformazione.

La prima vettura prototipo per la quale è stato messo a punto il metodo è una Fiat Panda del 2009. Nata con un propulsore a combustione interna, oggi dispone di un “cuore” elettrico, mantenendo tutte le funzionalità e le dotazioni originarie, a partire dal cambio meccanico, con la stessa gamma di rapporti esistenti. Il risultato finale è un’auto molto silenziosa (produce solo un soffio anziché il solito rumore) ed economica, che percorre circa 100 km a un costo che si aggira tra i 2 e i 3 euro.

Il progetto è piaciuto così tanto che lo staff dell’ONU ha voluto utilizzare la Panda prototipata Reborn per giungere al convegno di apertura della Giornata Mondiale dell’Ambiente dal titolo "Sette miliardi di sogni. Un Pianeta. Consumare con cautela" a Expo Milano.

Achim Steiner, Sottosegretario Generale dell’ONU e direttore esecutivo del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP), e Yaya Touré, campione internazionale di calcio in forza al Manchester City nonché ambasciatore Unep, sono stati “prelevati” oggi (venerdì 5 giugno 2015) dal loro hotel in centro a Milano con una Tesla Model S e trasferiti al punto di ricarica elettrica sito in via Degli Alberghi a Rho, per poi proseguire a bordo della Panda Reborn che li ha condotti al Gate n° 9 (nei pressi della Cascina Triulza) dell’Expo Milano.

Leggi qui la scheda sul progetto Reborn disponibile sul portale www.trevisocarmobility.it.
Comments