SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

FIRMATO PROTOCOLLO CON SFP ENGIM TREVISO ISTITUTO TURAZZA

pubblicato 19 ott 2017, 03:17 da Edi Barbazza
Definiti i termini per una durevole collaborazione tra la formazione professionale e le imprese artigiane dei settori: benessere acconciatura, grafica, meccanica, termoidraulica, riparazione veicoli, impiantisti elettrici, moda-abbigliamento e vendita.
Un’opportunità che Confartigianato Imprese Marca Trevigiana vuole assicurare al mondo imprenditoriale alla ricerca di giovani preparati e motivati e alla scuola per supportarla nella definizione di percorsi formativi idonei a ridurre quella distanza che gli imprenditori lamentano tra le loro esigenze e le competenze che vengono trasferite ai giovani tra i banche di scuola.
Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, nella sua attività di supporto alle imprese ha rilevato che maggiore è il numero di esperienze maturate dai giovanissimi, tra i 16 e i 20 anni, in ambienti di lavoro, più facile è per loro e le loro famiglie, individuare il percorso di formazione professionale coerente a interessi, inclinazioni e talento oltre ovviamente a facilitarli nella realizzazione occupazionale.

In provincia di Treviso sono oltre 4.000 le imprese strutturate, con personale dipendente,  che potranno richiedere all’Istituto l’individuazione di studenti frequentanti percorsi formativi aventi competenze e abilità corrispondenti ai loro fabbisogni.
In questo modo ai giovani verrà data l’opportunità di maturare un’esperienza pratica in azienda, utile al conseguimento del titolo di studio, e alle imprese sarà assicurato un canale esclusivo per rendere appetibile il mestiere ad un numero elevato di ragazzi.  
L’esperienza dello studente potrà essere realizzata nella più semplice modalità dello uno stage per un considerevole numero di ore per ciascun anno scolastico, o in quella più articolata dell’apprendistato duale, vero e proprio rapporto di lavoro con retribuzione e riconoscimento dell’esperienza anche ai fini previdenziali. 
L’Associazione garantirà la co-progettazione, nel rispetto della normativa sicurezza sul lavoro,  con la Scuola dei percorsi formativi in azienda e la gestione documentale prevista per certificare le competenze ai fini scolastici per il tramite della propria società di formazione. 



Ċ
Edi Barbazza,
19 ott 2017, 03:17
Comments