SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

ENRICO MASET E' IL NUOVO PRESIDENTE DI EDILCASSA VENETO

pubblicato 22 lug 2016, 01:48 da Edi Barbazza
Enrico Maset è il nuovo presidente di Edilcassa Veneto la più grande Cassa edile d'Italia nata dalla fusione, nel 2014, tra Ceav (la Cassa edile artigiana veneta di Confartigianato) e Ceva (Cassa edile veneta degli artigiani di Cna) entrambe istituite con FILCA CISL, FILLEA CGIL e FENEAL UIL regionali. L’elezione è avvenuta nell’ambito del rinnovato Consiglio di Amministrazione. Confermato invece il Vice Presidente Valerio Franceschini.
Enrico Maset, classe 1954, imprenditore artigiano del settore edile di Vittorio Veneto che si occupa in particolare di costruzioni ha una lunga esperienza sia in campo associativo, è presidente del mandamento di Vittorio Veneto di Confartigianato e della locale Confartigianato Servizi, sia nelle istituzioni pubbliche con la carica di consigliere della Camera di commercio Belluno e Treviso. 
“Potenziare la bilateralità per produrre innovazione e aumentare la professionalità di imprese e lavoratori, al servizio del sistema dell’edilizia e per costruire una nuova stagione di sviluppo sostenibile”. Questo l’indirizzo che si è prefisso il neo Presidente Maset per il suo mandato, ed ha proseguito “Edilcassa è in una buona situazione economica che ci permette di affrontare con determinazione e sicurezza questa nuova fase economica a supporto delle imprese artigiane edili che lottano per uscire dalla crisi. 
Lo scorso anno abbiamo ad esempio sostenuto spese per sicurezza lavoratori (formazione e dispositivi individuali) pari a 1.700.000 euro, € 22.300.000 per la gratifica natalizia e APE (tipo scatti di anzianità), 1 milione di euro per prestazioni extracontrattuali lavoratori ed oltre 350mila euro di contributi per formazione professionale lavoratori”.
“Edilcassa è uno straordinario luogo di incontro di rappresentanti di interessi specifici e di parte -ha concluso Maset-, che si ritrovano senza pregiudizi per affrontare assieme i problemi ed assieme individuare le soluzioni possibili. E’ il grande “asso nella manica” che il mondo dell’artigianato edile veneto ha per uscire dalla crisi”.



Comments