SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

"IO SIAMO": CORRADO PASSERA PRESENTA IL SUO PRIMO LIBRO A TREVISO

pubblicato 24 ott 2014, 02:57 da Giorgio Gagliardi   [ aggiornato in data 24 ott 2014, 02:58 ]
Lunedì 27 ottobre alle ore 21.00 la "Libreria Canova" di Treviso, organizza un incontro con Corrado Passera, già ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti, per la presentazione del suo libro "IO SIAMO - Insieme per costruire un'Italia migliore".
L'autore sarà intervistato dalla giornalista Alda Vanzan, de  "Il Gazzettino".
Con il suo primo libro, “Io Siamo”, il fondatore di Italia Unica – movimento politico che in autunno si trasformerà in partito – mette nero su bianco una serie di proposte concrete e fattibili con l’obiettivo di andare alla radice dei problemi italiani per risolverli con coraggio e innovazione. Il libro contiene una visione della politica come spirito di servizio e offre al dibattito pubblico soluzioni per un Paese fondato sui valori del merito, della competenza, della libertà, della generosità .
Un cantiere dove lavorare tutti assieme.
Nessuna bacchetta magica, nessuna concessione alla facile scorciatoia del populismo. Il proposito di “Io Siamo” è individuare un percorso per riportare la politica alla sua fondamentale funzione di ricerca di soluzioni per il bene pubblico. Ruolo che ormai da anni ha perduto, umiliata dall’invadenza e dall’ottusità della partitocrazia che considera al contrario la politica un mestiere dove al primo posto c’è il tornaconto personale.
In Italia ci sono dieci milioni di persone che in un modo o nell’altro non lavorano. Paura del domani e angoscia della povertà rappresentano un tremendo fattore di disagio sociale che minaccia di far saltare l’intero sistema. Occorre agire in profondità, stimolando una crescita annuale del 2-3 per cento, immettendo risorse pari ad almeno 400 miliardi di euro.
“Io Siamo” presenta un ventaglio di proposte organiche, credibili e fortemente innovative. Frutto dello stesso sforzo concettuale che ha portato Corrado Passera a trasformare le Poste, compito considerato da tanti una missione impossibile, ad impegnarsi nel terzo settore e nella fondazione di Banca prossima, esperienza di grande impatto sociale prima ancora che economico. Sono le motivazioni che hanno anche portato alla fondazione di Italia Unica, un cantiere di valore e di valori nel quale tutti possono lavorare assieme per migliorare il nostro Paese.
L’obiettivo è semplice: fare in modo che l’Italia, ferma da vent’anni e condannata al declino se non riprende in mano il proprio destino, torni ad essere quel che è: un posto unico per bellezza e appetibilità. Uno dei posti migliori in cui vivere.

L'appuntamento, aperto al pubblico, si svolgerà presso la libreria in piazzetta Lombardi a Treviso.