SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

CORONAVIRUS - RICHIESTE IN ATTESA DEL DECRETO PER GLI AIUTI ALL'ECONOMIA

pubblicato 13 mar 2020, 01:52 da Edi Barbazza   [ aggiornato in data 13 mar 2020, 02:17 ]
In attesa del nuovo Decreto sulle misure economiche per le imprese (la cui emanazione è prevista per venerdì 13 marzo 2020), raccolte le evidenze e le segnalazioni delle imprese in questi giorni, Confartigianato propone che nel documento sia introdotta una norma generale di SOSPENSIONE DI OGNI TIPO DI ADEMPIMENTO, dai versamenti fiscali alle scadenze finanziarie, ALMENO FINE AL 30 APRILE.

LE RICHIESTE IN SINTESI DI CONFARTIGIANATO AL GOVERNO:

AMBITO FISCALE
Sospensione del pagamento di tutti i tributi e delle cartelle esattoriali (e successiva rateazione per i versamenti); sospensione di tutti gli adempimenti fiscali.

SICUREZZA LAVORO
Proroga della validità degli attestati formativi (almeno fino al 30 aprile), sospensione delle visite mediche per la sorveglianza sanitaria (salvo casi di comprovata urgenza); formazione obbligatoria teorica su salute e sicurezza attraverso sistemi di trasmissione audio-video a distanza

AMBIENTE
Rinvio della scadenza di presentazione del MUD

FINANZIARIA
Sospensione dei pagamenti delle rate di mutui di qualunque tipo

UTENZE
Sospensione scadenze connesse a forniture di qualsiasi tipo e natura

A sostegno delle imprese servono poi misure e provvedimenti più strutturali:
Contributi alle imprese che presentano un significativo calo di fatturato
Possibilità di rideterminazione degli acconti d’imposta senza applicazione di sanzioni
Non utilizzabilità degli ISA per tutto il 2020 ai fini della selezione dei contribuenti
Differimento degli obblighi di segnalazione previsti dal codice della crisi d’impresa
Ammortizzatori sociali: richiesta di estendere la cassa integrazione in deroga alle imprese aderenti al FSBA – Fondo di Solidarietà bilaterale dell’artigianato
Credito: allungamento dei piani di ammortamento dei finanziamenti in essere per le micro e piccole imprese.
Comments