SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO EX ART. 25 dl 34/2020 (CONV. L. 77/2020)

pubblicato 10 ago 2020, 02:52 da Edi Barbazza   [ aggiornato in data 10 ago 2020, 02:57 ]
contributo fondo perduto 2020
Il contributo a fondo perduto, come espressamente previsto dalla legge, spetta anche in difetto della condizione di riduzione del fatturato, ai soggetti aventi domicilio fiscale o sede operativa alla data del 31 gennaio 2020, in uno dei Comuni interessati da provvedimenti emergenziali. 
La richiesta deve essere trasmessa all’Agenzia delle Entrate, unicamente con modalità telematiche ed entro il 13 agosto 2020.
Per consultare la lista dei Comuni (allegato 1544) disposta dal Commissario per l’emergenza ex OCDPC 558/2018, clicca qui.

L’individuazione dei Comuni si è rivelata particolarmente complessa, atteso che la stessa Agenzia delle Entrate ha dichiarato di non disporre di un elenco esaustivo dei medesimi.
Del problema è stata investita, tra gli altri, la Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate del Veneto, la quale ha invitato a fare riferimento all’ufficio della Regione Veneto deputato alla decretazione del superamento delle condizioni di emergenza. La Regione del Veneto ha dedicato una sezione del proprio sito istituzionale ai documenti inerenti le situazioni di crisi esistenti, ancora in essere alla data del 31/01/2020  (https://www.regione.veneto.it/en/web/gestioni-commissariali-e-post-emergenze/stati-di-emergenza-al-31-gennaio-2020)  dove è reperibile l’elenco dei Comuni per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza in relazione agli eventi atmosferici di fine 2018, e per i quali lo stato di emergenza, originariamente valido sino all’8/11/2019, è stato prorogato sino al 8/11/2020.
I soggetti che avessero avuto dunque il domicilio fiscale o la sede operativa, già dalla dichiarazione di emergenza e fino al 31/1/2020 nei suddetti comuni, potrebbero decidere di accedere alla richiesta di contributo a fondo perduto, anche in difetto della condizione di riduzione del fatturato, ma in tal caso aspirando solo alla misura minima di 1.000 euro (persone fisiche) o 2.000 euro (società ed altri enti).

Comments