SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

Confartigianato vs Enel: respinto il ricorso della compagnia elettrica al Tar

pubblicato 04 ago 2016, 08:40 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 04 ago 2016, 08:41 ]
Il TAR della Lombardia ha respinto il ricorso che Enel S.p.A ed Enel Energia, avevano presentato contro la delibera dell’Autorità per l’Energia 296/2015 in tema di brand unbundling. Il Tribunale amministrativo della Lombardia condivide quanto contenuto nella delibera dell’Autorità che vieta la possibilità di utilizzare gli stessi spazi fisici ed informativi per svolgere attività commerciali dell’impresa di distribuzione e dell’impresa di vendita dell’energia. 
Confartigianato si era costituita in giudizio a favore della delibera dell’Autorità che di fatto garantisce maggior concorrenza e l’efficienza nel mercato dell’energia elettrica e del gas a tutela delle imprese oltre che degli altri consumatori finali. Si evita così ad esempio che i clienti che accedono a un “punto Enel” possano essere indotti in confusione per la presenza di distinte postazioni che ospitano personale di diverse società del gruppo.
Le norme sul de-branding partiranno dal 1 gennaio 2017 mentre quelle sul brand unbundling, anche esse impugnate con ricorsi respinti, hanno determinato il cambiamento del marchio da Enel Distribuzione ad E- Distribuzione.