SALA STAMPA‎ > ‎Notizie Eventi‎ > ‎

BANDO VOUCHER ALTERNANZA SCUOLA E LAVORO

pubblicato 14 feb 2018, 02:03 da Edi Barbazza   [ aggiornato in data 15 feb 2018, 07:30 ]
Ammonteranno sino ad un massimo di 1.200 euro i contributi alle imprese, attive nelle provincie di Treviso e Belluno, che si rendono disponibili a realizzare o che hanno già realizzato percorsi di ASL, dal 15 gennaio al 31 luglio 2018, di concerto con le scuole (CFP, Istituti Tecnici, Licei) purchè abbiano o vengano rispettate alcune condizioni necessarie per valorizzare a pieno l'esperienza di apprendimento dello studente presente o che farà il suo ingresso in azienda. Questo è quanto prevede il bando "Voucher per l'Alternanza Scuola Lavoro (ASL)", promosso per la prima volta dalla Camera di Commercio di Treviso e Belluno, la cui finalità, condivisa e sostenuta dal sistema associativo Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, è quella di promuovere l'Alternanza come innovativo strumento di proficua collaborazione tra scuola e lavoro, premiando quelle imprese che favoriscono l'orientamento al lavoro e l'occupabilità dei giovani. Due elementi premianti per il sistema socio economico locale.
Le condizioni di accesso ai contributi sono riepilogate nel documento consultabile cliccando qui.
Le domande devono essere presentate all'Ente camerale in via telematica a partire dal 26 febbraio e sino al prossimo 7 maggio 2018. Saranno accettate in ordine cronologico di arrivo, sulla base della data e dell'ora di ricevimento della richiesta, e sino ad esaurimento della dotazione finanziaria. 
Confartigianato Marca Trevigiana Formazione srl è a disposizione, a titolo gratuito, delle imprese associate (T 0422 433250 -selezione 3-) per informazioni e indicazioni puntuali circa gli adempimenti necessari per poter fruire dei fondi del bando camerale e per supportare le imprese nelle varie fasi di istruttoria della domanda che dovrà essere spedita dall'azienda e riportare la firma digitale. Il format per la richiesta di assistenza individuale è scaricabile cliccando qui.
Comments