Prime istruzioni Inps per assunzioni incentivate con beneficiari di Reddito di cittadinanza

pubblicato 24 lug 2019, 05:24 da Stefano Garibbo   [ aggiornato in data 29 lug 2019, 03:44 ]
Con circolare Inps n. 104/2019, vengono forniti i primi chiarimenti in merito all’assetto dell’incentivo per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di precettori di Reddito di cittadinanza (Rdc). Le modalità operative per la fattiva fruizione dell’incentivo, saranno esposte successivamente, sempre con apposito messaggio Inps.
 
L’incentivo è riconosciuto sotto forma di sgravio dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore di lavoro e del lavoratore (esclusi i premi e contributi dovuti all’INAIL) per assunzioni a tempo indeterminato a tempo pieno (fatte salve ipotesi art. 8 D.Lgs. 81/2015 a tutela del lavoratore).
 
Il beneficio è riconosciuto per un periodo pari alla differenza tra 18 mensilità e le mensilità già godute dal beneficiario di Rdc fino alla data di assunzione e per un importo mensile non superiore a 780 euro mensili, in ogni caso non potrà essere inferiore a 5 mensilità. Differentemente in caso di rinnovo del Reddito di cittadinanza (oltre 18 mesi) l’esonero contributivo è concesso per un periodo fisso di 5 mensilità.
  
In caso di licenziamento del beneficiario, effettuato nei 36 mesi successivi all’assunzione, l'incentivo deve venr restituito, anche con riguardo alla quota a carico del lavoratore, con una maggiorazione ai sensi dell’art. 116, comma 8, lettera a), della legge n. 388/20001, salvo che il licenziamento avvenga per giusta causa o per giustificato motivo. 
 
Con specifico riferimento al contratto di apprendistato, la circolare precisa che: 
  • il recesso al termine del periodo formativo determina l’obbligo di restituzione dell’incentivo fruito;
  • nell’apprendistato di primo livello il licenziamento intimato a causa del mancato raggiungimento degli obiettivi formativi, come attestato dall’istituzione formativa, non comporta la restituzione del beneficio fruito
Ċ
Stefano Garibbo,
24 lug 2019, 05:24
Comments