CONVEGNO JOBS ACT: PRIMI DECRETI PER LA SUA ATTUAZIONE

pubblicato 27 feb 2015, 00:48 da Stefano Garibbo   [ aggiornato il 09 mar 2015, 07:54 da Edi Barbazza ]
Il 2015 si caratterizzerà per essere l'anno in cui è possibile assumere personale con minori costi. 
Sono infatti previsti specifici esoneri contributivi fino a 8.060 euro  annui, utilizzabili anche per l'inserimento nel proprio organico di collaboratori familiari ed ex soci. 
Si potranno risolvere i rapporti di lavoro in maniera semplificata ricorrendo al sistema "delle tutele crescenti" per eventuali licenziamenti e anticipare il TFR in busta paga garantendo più netto ai propri dipendenti. 
Tutte le novità dei recenti provvedimenti normativi sono state illustrate nel corso del convegno svoltosi lo scorso 26 febbraio a Treviso, durante il quale si è discusso anche degli ammortizzatori sociali utilizzabili per fronteggiare temporanee mancanze di lavoro: cassa integrazione in deroga e fondo bilaterale di solidarietà artigiana (FSBA).

“Spiegare le novità legislative – ha affermato Renzo Sartori, presidente di Confartigianato Marca Trevigiana- per noi è un  atto dovuto e confidiamo possa favorire l’occupazione e consentire la migliore gestione delle imprese in momenti di difficoltà. Ci rendiamo conto che nuovi posti di lavoro non si creano per decreto ma sono diretta conseguenza della ripresa economica. 
La normativa, se ben articolata, potrebbe incidere positivamente sull’incrocio tra chi il lavoro lo offre e quanti lo stanno cercando superando le intermediazioni che non hanno mai funzionato. Basti pensare che solo il 2% dei rapporti di lavoro è stato intermediato dai Centri per l’impiego. Una gestione di una materia così complessa che ha come protagonisti unici gli sportelli statali privi di personale e risorse non può che rivelarsi fallimentare. 
“Il Governo con i recenti provvedimenti continua nello storico errore – ha denunciato Sartori – e si appresta a varare  l’ennesimo carrozzone  che si chiamerà Agenzia Nazionale per L’Occupazione. Scelta che conferma la lontananza dalla realtà della disoccupazione e dalle modalità di accompagnamento al rientro lavorativo, che non possono che essere su base territoriale-regionale con un innovativo ruolo dei soggetti privati.”
“Sullo sfondo dell’applicazione dell’ennesima riforma del mercato del lavoro ricordo – ha concluso Sartori - che il tasso di disoccupazione attuale nella marca si attesta all’8% (12% se si considerano i giovani sino a 29 anni) contro il 3% del 2003.”
La sfida di questa riforma è di riportare il tasso di disoccupazione della Marca sotto il 4%, molto lontano dall’8% su cui si attesta attualmente.

In allegato la documentazione presentata dai relatori :
dr. Gabriele Bonati , consulente del lavoro MG Consulting SRL
Stefano Garibbo, responsabile ufficio lavoro e contrattuale Confartigianato Marca Trevigiana 
  • DECRETO SULLE TUTELE CRESCENTI (RIORDINO DEI LICENZIAMENTI)
  • DECRETO SULLA NUOVA ASPI (RIORDINO AMMORTIZZATORI SOCIALI A RAPPORTO DI LAVORO CESSATO)
  • INFORMATIVA SU POSSIBILE  ANTICIPO TFR IN BUSTA PAGA DAL 1.3.2015
  • PRESENTAZIONE DR. GABRIELE BONATI
  • CIG IN DEROGA 
  • VANTAGGI APPRENDISTATO E INCENTIVO RENZI

OGNI INFORMAZIONE E CONSULENZA APPLICATIVA DELLE NOVITA’ INTRODOTTE DAI RECENTI PROVVEDIMENTI, E’ RICHIEDIBILE AGLI UFFICI PAGHE DELLE ASSOCIAZIONI MANDAMENTALI

Ċ
Stefano Garibbo,
27 feb 2015, 00:48
Ċ
Stefano Garibbo,
09 mar 2015, 08:03
Ċ
Edi Barbazza,
09 mar 2015, 07:53
Ċ
Stefano Garibbo,
27 feb 2015, 00:48
Ċ
Stefano Garibbo,
27 feb 2015, 00:49
Comments