ACCORDO PER INTERVENTI STRAORDINARI EMERGENZA COVID-19

pubblicato 5 mag 2020, 07:09 da Area Lavoro   [ aggiornato il 13 mag 2020, 04:20 da Edi Barbazza ]
Lo scorso 2 maggio 2020 è  stato siglato da Confartigianato Imprese Veneto, le altre Associazioni Artigiane e dai sindacati dei lavoratori CGIL, CISL e UIL del Veneto, l’accordo interconfederale regionale per gli interventi straordinari legati all’emergenza COVID-19.

L’accordo prevede una serie di importanti interventi erogati dalla bilateralità artigiana veneta a favore delle imprese e dei lavoratori per un totale di 12 milioni di euro di risorse messe a disposizione da EBAV, SANINVENETO E COBIS .

Per le imprese versanti EBAV (edilizia esclusa), l’accordo ha introdotto un fondo EBAV temporaneo denominato “riaprire sicuri” la cui dotazione è pari a 10 milioni di euro, che servirà garantire i seguenti servizi specifici a favore di imprese e lavoratori:

  •    Sostegno per la liquidità delle imprese  con una specifica prestazione ebav che rimborsa fino a 300 euro il costo per il rilascio delle garanzie per accedere a finanziamenti per il tramite dei confidi dell’artigianato veneto;
  • Sostegno per l’applicazione dei protocolli sicurezza con una prestazione ebav che rimborsa fino a 200 euro per consulenze rese da strutture associative e non per le aziende che hanno dato mandato allo sportello provinciale COBIS e coinvolgimento RLST;
  • Sostegno alle attività di sanificazione a seguito di caso confermato di COVID 19 nei luoghi o veicoli aziendali con una prestazione a favore delle imprese fino a 200 euro;
  • Contributo per utilizzo intensivo di FSBA con causale covid 19 nel periodo da marzo a giugno 2020 a favore delle aziende con l’erogazione da parte di ebav, per ogni dipendente con imponibile fiscale mensile 300 euro, di un importo pari a 30 euro;
  • Sostegno al reddito per lavoratori sospesi nel periodo marzo – giugno 2020 con specifiche prestazioni EBAV dell’ammontare di 250 euro che integrano quanto erogato da FSBA con causale COVID 19;
  • Sostegno alla genitorialità per i lavoratori che hanno utilizzato per almeno 10 giorni lavorativi il permesso per congedo parentale (art.23 del dl 18/2020 e s.m.i.) con una specifica prestazione ebav di 250  euro.
  •  Sostegno alle famiglie con figli  studenti con almeno un genitore iscritto EBAV con una specifica prestazione che rimborso forfettario una tantum di 100 euro per costi di acquisto di strumenti per la didattica on line (tablet, telefonini, canoni relativi a ad un più inteso utilizzo di internet, ecc)

Per quanto riguarda SANINVENETO, valevole sia per le imprese dell’area EBAV che dell’edilizia iscritte a EDILCASSA VENETO, l’accordo ha previsto un impegno di spesa di 2 milioni di euro  che implementa l’iniziativa #maicosìvicini, prevedendo rimborsi a favore delle imprese per DPI e altri dispositivi di sicurezza anticontagio.


In allegato l'accordo. Per scaricare il flyer clicca qui.

Ċ
Area Lavoro,
5 mag 2020, 07:09
Comments