InfoServizi‎ > ‎Contratti e Lavoro‎ > ‎

- Alternanza Scuola Lavoro (ASL)

Con la riforma de “la Buona Scuola” (legge 107 del 2015)  si è resa obbligatoria per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori l’Alternanza Scuola Lavoro (ASL), ovvero un innovativo strumento didattico di apprendimento che coinvolge, oltre agli allievi: tutor interni (docenti) e tutor esterni (referenti dei soggetti ospitanti/aziende). 

Questo nuovo format unisce alla didattica tradizionale, basata su conoscenze teoriche, periodi di esperienza pratica articolate in 400 ore negli istituti tecnici e professionali e 200 ore nei licei.

Per le Scuole Professionali (CFP ),ovvero quelle che riconoscono le qualifiche ed i diplomi previsti dalla normativa regionale veneta (molti dei quali in stretta attinenza con i tipici mestieri artigiani ), l'ASL si realizza tramite la coprogettazione con l'Istituto scolastico di moduli di stage ( gratuiti) in azienda con quantità di ore "scolastiche" che di fatto si svolgono sul posto di lavoro, in un numero per ogni anno scolastico ancora più consistente di quanto avviene negli istituti tecnici e nei licei.

L’obiettivo è per ogni percorso scelto dagli studenti di coniugare le conoscenze alle competenze ed abilità pratiche da testare in contesti lavorativi.  

Lo studente in alternanza non è mai un lavoratore (non è previsto quindi alcuna remunerazione la polizza Inail è in carico alla scuola), ma apprende in realtà produttive competenze coerenti con il proprio percorso di studi, anche fuori dall'aula. 

L’ASL è un’esperienza progettata di concerto tra la scuola e i soggetti ospitanti (aziende) finalizzata ad offrire agli studenti la possibilità di tradurre in esperienze quanto appreso sui banchi e alle imprese di "conoscere e farsi conoscere" dal più ampio numero di studenti e loro famiglie del territorio.  

Fondamentale per le imprese interessate ad ospitare giovani è il valutare preliminarmente ogni aspetto legato al pieno rispetto della normativa sicurezza (D.lgs.81/08) e ove lo studente fosse un minore anche quello della normativa di riferimento a loro tutela.

Si segnala inoltre, che esistono specifici contributi ed incentivi per le aziende che praticano l'ASL, alcuni consultabili in questa pagina. 
Per ogni informazione contattare Confartigianato Formazione tel.0422/433.250 o la sede provinciale.
_____________________________________________________________________________________________________________________

PER LA PROMOZIONE DELL'ALTERNANZA SCUOLA LAVORO E DELL'APPRENDISTATO DUALE, CONFARTIGIANATO IMPRESE MARCA TREVIGIANA HA SIGLATO DEI PROTOCOLLI DI RACCORDO TRA ISTRUZIONE E MERCATO DEL LAVORO CON LE SCUOLE: 

https://sites.google.com/a/confartigianatomarcatrevigiana.it/www/infoservizi/contratti-e-lavoro/alternanza-scuola-lavoro-asl/CETRE%20ANCE%20TV.png                                 https://sites.google.com/a/confartigianatomarcatrevigiana.it/www/infoservizi/contratti-e-lavoro/alternanza-scuola-lavoro-asl/logo-engim.png

QUI DI SEGUITO E' CONSULTABILE LA RASEGNA STAMPA IN MERITO.
Ċ
Stefano Garibbo,
13 set 2017, 09:44
Ċ
Stefano Garibbo,
15 set 2017, 01:25
Ċ
Stefano Garibbo,
15 set 2017, 01:28
Ċ
Stefano Garibbo,
13 set 2017, 09:13
Ċ
Stefano Garibbo,
19 ott 2017, 02:14
Ċ
Stefano Garibbo,
15 set 2017, 00:45
Ċ
Stefano Garibbo,
26 set 2017, 07:25
Comments