InfoServizi‎ > ‎Ambiente‎ > ‎Sistri‎ > ‎

SISTRI E DECRETO MILLEPROROGHE

pubblicato 8 apr 2015, 06:18 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 8 apr 2015, 06:19 ]

Con la conversione in legge del Decreto Milleproroghe è stato posticipato al 31 marzo 2015 il termine per il pagamento del contributo Sistri 2014 e il termine per l’iscrizione al sistema per i soggetti obbligati. A partire dal 1° aprile 2015 è infatti scattata l’applicazione delle sanzioni per la mancata iscrizione al sistema e per l’omesso pagamento del contributo sistri 2014. Sono obbligati al Sistri i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi con più di 10 dipendenti, gli Enti e le imprese che effettuano attività di raccolta o trasporto di rifiuti speciali pericolosi a titolo professionale, gli Enti e le imprese che effettuano attività di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti urbani e speciali pericolosi, nonché i produttori di rifiuti pericolosi derivanti dal trattamento di rifiuti: “nuovi produttori”. Sino al 31 dicembre 2015 continuerà ad essere applicato il “regime del doppio binario”. Significa che l’utilizzo del Sistri sarà facoltativo ma in parallelo resterà obbligatorio l’uso del registro di carico e scarico e del formulario di identificazione dei rifiuti. Il contributo Sistri 2015, salvo proroghe dell’ultimo minuto, dovrà essere pagato entro il 30 aprile 2015.