InfoServizi‎ > ‎Ambiente‎ > ‎Conai‎ > ‎

CONAI. ATTENZIONE ALLA VENDITA DI PRODOTTI.

pubblicato 10 feb 2014, 08:18 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 10 feb 2014, 08:18 ]

I produttori e gli utilizzatori di imballaggi (ad esempio per la vendita delle merci), devono aderire al Consorzio Nazionale Imballaggi
(CONAI), secondo le disposizioni del decreto 152/06 in materia ambientale (art. 221).
I produttori d’imballaggi sono: i fornitori di materiali di imballaggio, i fabbricanti i trasformatori e gli importatori di imballaggi vuoti e di materiali
di imballaggio.
Gli utilizzatori d’imballaggi sono, secondo normativa, i commercianti, i distributori, gli addetti al riempimento, gli utenti di imballaggio e gli importatori
di imballaggi pieni.
Attenzione!! Nella categoria commercianti e distributori rientra anche chi con la merce imballata acquistata svolge un’attività commerciale rispetto alla propria attività
principale (es: parrucchiera che rivende i prodotti, meccanico che rivende ricambi).

Oltre all’obbligo di iscrizione al CONAI, per produttori ed utilizzatori si segnalano anche i seguenti aspetti.
I produttori e gli importatori dall’estero di merci imballate (operazione, quest’ultima, che comporta immissione di nuovi imballaggi nel mercato
nazionale), hanno l’obbligo di comunicare al Consorzio i dati sulle quantità di imballaggi trattate. Questi dati serviranno per stabilire l’entità
del contributo che andrà versato per ciascun materiale d’imballo prodotto o importato. Le dichiarazioni possono essere inoltrate con periodicità
diversa, in funzione dell’entità del contributo (annuale, trimestrale, mensile). Gli utilizzatori che esportano merci imballate all’estero, hanno la possibilità di richiedere rimborsi
o esenzioni dei contributi CONAI pagati ai fornitori, per gli imballi utilizzati nelle esportazioni.In questo caso, la richiesta deve essere inoltrata
al CONAI entro il 31 marzo di ogni anno.Venire meno agli obblighi di iscrizione indicati può comportare pesanti sanzioni.

Comments