InfoServizi‎ > ‎Ambiente‎ > ‎Albo gestori ambientali‎ > ‎

ALBO GESTORI: NUOVI REQUISITI PER I RESPONSABILI TECNICI

pubblicato 30 giu 2017, 02:36 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 30 giu 2017, 02:54 ]

Due delibere dell’Albo del 30 maggio, in vigore il 16 ottobre 2017, hanno stabilito le materie, i contenuti, le modalità di svolgimento delle verifiche e la natura dell’esperienza professionale richiesta al responsabile  tecnico per l’iscrizione nei diversi settori di attività.

E' prevista l'attestazione dell’idoneità del Responsabile Tecnico attraverso una verifica iniziale della preparazione del soggetto e una serie di verifiche successive quinquennali, volte a garantire il necessario aggiornamento. Non sarà più obbligatorio il corso di formazione.  

Le materie oggetto delle verifiche d’idoneità sono riportate in un lungo elenco che varia per tipologia di attività. I quiz oggetto delle verifiche sono approvati dal Comitato nazionale e pubblicati sul sito dell’Albo nazionale Gestori Ambientali. L’idoneità è conseguita mediante verifica iniziale e ha validità di cinque anni. È dispensato il legale rappresentante dell’impresa che abbia ricoperto e ricopra contemporaneamente anche il ruolo di responsabile tecnico e che, al momento della domanda, abbia   maturato esperienza nel settore di attività oggetto dell’iscrizione per almeno 20 anni.

Il responsabile tecnico delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore della deliberazione, può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per cinque anni dalla data di entrata in vigore della presente deliberazione anche per altre imprese iscritte o che si inscrivono nella stessa categoria, stessa classe o classi inferiori. Questi responsabili tecnici possono sostenere la verifica di aggiornamento dal 2 gennaio 2021.

La seconda delibera, la n. 7 del 30 maggio, detta i criteri e le modalità di svolgimento delle verifiche disponendo in merito a:

• sedi e date delle verifiche;

• domanda di iscrizione alle verifiche, modalità di invio e ammissibilità;

• composizione e funzioni della commissione di esame;

• svolgimento delle verifiche e attribuzione dei punteggi;

• diario delle verifiche;

• candidati idonei.

Si ricorda tuttavia che fino al 16 ottobre 2017 i corsi per responsabile tecnico e le verifiche si informeranno alla vecchia procedura.