InfoServizi‎ > ‎Sicurezza‎ > ‎Bandi-contributi‎ > ‎

IMPRESA SIcura: RIMBORSI AL 100% PER L'ACQUISTO DI MASCHERINE E DISINFETTANTI

pubblicato 6 mag 2020, 03:17 da Maurizio Ballan   [ aggiornato il 7 mag 2020, 09:13 da Filippo Fiori ]
Impresa SIcura è l’intervento previsto dal decreto Cura Italia (DL 18/2020, articolo 43, comma 1) che punta a sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, di qualunque dimensione e operanti su tutto il territorio nazionale. (clicca qui per scaricare il flyer)

Il bando, gestito da Invitalia, consente alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (DPI) finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Entità dei rimborsi e dotazione complessiva

L’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa richiedente, fino a un massimo di 150.000 euro per impresa.

Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile, pari a 50 milioni di euro.

Tipologia e ammissibilità delle spese rimborsabili

Con Impresa Sicura è possibile richiedere il rimborso delle spese per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale, sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso.

Nello specifico, Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

Modalità di prenotazione e richiesta del rimborso

Il bando prevede 3 fasi:

  1. Le imprese interessate dovranno inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00. attraverso uno sportello informatico dedicato https://prenotazione.dpi.invitalia.it/Fino all'apertura dello sportello dell’11 maggio è attiva allo stesso indirizzo la pagina di test per la prenotazione che consentirà ai soggetti interessati di verificare il corretto funzionamento della propria dotazione informatica e le condizioni di visualizzazione. Per saperne di più sulla fase di prenotazione del rimborso, prerequisiti, modalità operative, avvertenze e altre informazioni utili è stata pubblicata la Guida Utente disponibile in allegato. 
  2. Invitalia pubblicherà l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in ordine cronologico, nel quale saranno comunicate le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso e le prenotazioni risultate non ammissibili.
  3. Le imprese ammesse, potranno quindi compilare la domanda di rimborso dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito web dell’Agenzia. Per visualizzare le informazioni che saranno richieste durante la fase di presentazione della domanda di rimborso, è disponibile in allegato il facsimile del modulo di domanda.

Procedura e tempistica di erogazione dei rimborsi

Le attività per l’erogazione dei rimborsi saranno avviate subito dopo la conclusione della fase di compilazione. I versamenti saranno effettuati entro il mese di giugno 2020.

Per ulteriori dettagli, consultare la pagina dedicata al bando sul sito web di Invitalia.

Ċ
Filippo Fiori,
7 mag 2020, 08:55
Ċ
Filippo Fiori,
7 mag 2020, 08:55
Comments