InfoServizi‎ > ‎Sicurezza‎ > ‎

Bandi-contributi


IMPRESA SIcura: RIMBORSI AL 100% PER L'ACQUISTO DI MASCHERINE E DISINFETTANTI

pubblicato 6 mag 2020, 03:17 da Maurizio Ballan   [ aggiornato il 7 mag 2020, 09:13 da Filippo Fiori ]

Impresa SIcura è l’intervento previsto dal decreto Cura Italia (DL 18/2020, articolo 43, comma 1) che punta a sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, di qualunque dimensione e operanti su tutto il territorio nazionale. (clicca qui per scaricare il flyer)

Il bando, gestito da Invitalia, consente alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (DPI) finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Entità dei rimborsi e dotazione complessiva

L’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa richiedente, fino a un massimo di 150.000 euro per impresa.

Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile, pari a 50 milioni di euro.

Tipologia e ammissibilità delle spese rimborsabili

Con Impresa Sicura è possibile richiedere il rimborso delle spese per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale, sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso.

Nello specifico, Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe;
  • cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

Modalità di prenotazione e richiesta del rimborso

Il bando prevede 3 fasi:

  1. Le imprese interessate dovranno inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00. attraverso uno sportello informatico dedicato https://prenotazione.dpi.invitalia.it/Fino all'apertura dello sportello dell’11 maggio è attiva allo stesso indirizzo la pagina di test per la prenotazione che consentirà ai soggetti interessati di verificare il corretto funzionamento della propria dotazione informatica e le condizioni di visualizzazione. Per saperne di più sulla fase di prenotazione del rimborso, prerequisiti, modalità operative, avvertenze e altre informazioni utili è stata pubblicata la Guida Utente disponibile in allegato. 
  2. Invitalia pubblicherà l’elenco di tutte le imprese che hanno inoltrato la prenotazione, in ordine cronologico, nel quale saranno comunicate le prenotazioni ammesse a presentare domanda di rimborso e le prenotazioni risultate non ammissibili.
  3. Le imprese ammesse, potranno quindi compilare la domanda di rimborso dalle ore 10.00 del 26 maggio 2020 alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito web dell’Agenzia. Per visualizzare le informazioni che saranno richieste durante la fase di presentazione della domanda di rimborso, è disponibile in allegato il facsimile del modulo di domanda.

Procedura e tempistica di erogazione dei rimborsi

Le attività per l’erogazione dei rimborsi saranno avviate subito dopo la conclusione della fase di compilazione. I versamenti saranno effettuati entro il mese di giugno 2020.

Per ulteriori dettagli, consultare la pagina dedicata al bando sul sito web di Invitalia.

SOSPENSIONE BANDO ISI INAIL 2019

pubblicato 8 apr 2020, 23:24 da Maurizio Ballan   [ aggiornato in data 8 apr 2020, 23:24 ]

INAIL ha ufficialmente sospeso tutti i termini relativi al Bando ISI INAIL 2019 (fondi erogati quest'anno, 2020). CLICCANDO QUI troverete tutte le indicazioni.

BANDO ISI INAIL 2019 - FINANZIAMENTI PER MIGLIORARE LA SALUTE E SICUREZZA AZIENDALE

pubblicato 20 feb 2020, 08:15 da Edi Barbazza   [ aggiornato in data 20 feb 2020, 08:19 ]

Finalità

La finalità del Bando ISI 2019, a valere nel 2020, è quella di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Fondi a disposizione
Con l’Avviso pubblico ISI 2019 l’INAIL mette a disposizione Euro 20.994.401,00 per la regione Veneto, pari a circa l’8 % del plafond nazionale.
I finanziamenti sono a fondo perduto (il 65% dell'investimento per i primi 4 Assi di finanziamento) e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande, che avviene tramite il meccanismo del cosiddetto "Click day".

Assi di finanziamento
I 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari, sono:
1. Investimenti/Adozione Modelli Organizzativi e di responsabilità sociale: destinato a tutte le imprese / lavoratori autonomi;
2. Linea tematica – riduzione del rischio per movimentazione manuale dei carichi (MMC): destinata a tutte le imprese/lavoratori autonomi;
3. Linea bonifiche dall’amianto: destinata a tutte le imprese/lavoratori autonomi;
4. Linea micro e PMI – interventi specifici per imprese e lavoratori autonomi della pesca e del comparto del mobile (legno – arredo)
5. Linea agricoltura: valida per tutte le imprese agricole.
Per informazioni di dettaglio consultare il sito www.inail.it alla sezione Incentivi alle imprese.

Principali scadenze
L’apertura della procedura informatica per la (pre)compilazione delle domande è fissata per il giorno 16 aprile 2020. La prima fase si concluderà il 29 maggio 2020.

A partire dal 5 giugno 2020 verrà trasmesso alle imprese che avranno superato la prima selezione, il codice identificativo, necessario alla partecipazione al “click day” (che si terrà a giugno 2020). Contemporaneamente verrà comunicata anche la data del “Click day”, a seguito del quale ci sarà l’assegnazione effettiva dei finanziamenti. Gli elenchi provvisori con le domande in posizione utile per ammissibilità o provvisoriamente non ammissibili verranno pubblicati entro 14 giorni dalla data del "Click day".

Pubblicato il nuovo bando Isi Inail 2014

pubblicato 23 gen 2015, 08:11 da gianluca.bassiato@confartigianatomarcatrevigiana.it

L'Inail mette a disposizione 267.427.404 euro per finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto.

Nella sezione Incentivi per la sicurezza > Bando Isi 2014 sono disponibili gli avvisi pubblici regionali per la documentazione di dettaglio e i fac-simili della modulistica.

I soggetti interessati potranno inserire le domande di partecipazione dal 3 marzo 2015 e fino alle ore 18.00 del 7 maggio 2015, nella sezione Servizi online. Per accedere all'applicativo è necessario essere registrati al portale Inail. (fonte sito internet www.Inail.it).
Per maggiori informazioni clicca qui

30 milioni dall’Inail per la realizzazione di progetti in materia di sicurezza

pubblicato 25 lug 2014, 02:48 da Maurizio Ballan   [ aggiornato il 25 lug 2014, 04:23 da reti@confartigianatomarcatrevigiana.it ]

Le aziende dei settori edile, agricolo e dell’estrazione e lavorazione dei materiali lapidei, sono i destinatari di contributi per la realizzazione di progetti di innovazione tecnologica per impianti, macchinari e attrezzature finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Le risorse sono così ripartite nei tre settori di attività: 
9.417.297 di euro settore edilizia 
5.000.000 di euro settore estrazione e lavorazione dei materiali lapidei
15.582.703 di euro settore agricoltura 
Gli interventi aziendali dovranno essere di innovazione tecnologica e mirati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il contributo previsto è in conto capitale nella misura massima del 65% dei costi sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto, al netto di IVA, con un massimo di 50.000,00 euro. Il progetto, ai fini dell’ammissibilità, deve avere una valore minimo di 1.000,00 euro. 
Le domande di accesso al contributo potranno essere presentate dal 3 novembre 2014 al 3 dicembre 2014 attraverso la procedura informatizzata presente sul sito internet dell’Istituto. 
Per maggiori informazioni vai alla pagina dedicata  del sito inail.

Bando Isi 2013

pubblicato 7 mag 2014, 01:47 da gianluca.bassiato@confartigianatomarcatrevigiana.it   [ aggiornato il 11 giu 2014, 08:50 da reti@confartigianatomarcatrevigiana.it ]

L'Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Fondi a disposizione
Sono resi disponibili 307,359 milioni di euro con il Bando Isi 2013. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo. Sono cumulabili con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle PMI e da Ismea).
 Prima fase: inserimento online del progetto
L'8 aprile 2014 si è chiusa la prima fase del Bando Isi 2013. Dal 21 gennaio all’8 aprile 2014 è stato possibile inserire online il proprio progetto.

Seconda fase: inserimento del codice identificativo
Le imprese il cui progetto è risultato in linea con quanto previsto dal bando ed hanno effettuato il download del codice identificativo possono partecipare alla seconda fase di invio telematico della domanda.

L’invio telematico delle domande si svolgerà il giorno 29 maggio 2014 dalle ore 16:00 alle ore 16:30.
Dall’orario di apertura all’orario di chiusura dello sportello informatico le imprese interessate potranno inviare la propria domanda attraverso il codice identificativo assegnato. Potranno procedere all’invio telematico solo le imprese che hanno salvato la propria domanda e sono in possesso di regolare codice identificativo a essa attribuito, ottenuto mediante procedura di download di cui all’art. 11 dell’Avviso Pubblico 2013.

Informazioni tecniche
Entro il 22 maggio 2014 saranno pubblicate sul portale Inail le regole e le informazioni tecniche di supporto alle imprese partecipanti per l’invio telematico delle domande.

 

RINNOVATI I CONTRIBUTI EBAV PER LA SICUREZZA

pubblicato 11 feb 2014, 05:03 da gianluca.bassiato@confartigianatomarcatrevigiana.it   [ aggiornato il 11 feb 2014, 05:03 da reti@confartigianatomarcatrevigiana.it ]

In tema di contributi, si segnala che EBAV ha rinnovato anche per il 2014, i contributi per le spese in materia di sicurezza: servizi A59 e A60.
Il servizio A59 prevede contributi per spese sostenute per contratti di assistenza in materia di sicurezza e per aggiornamento/redazione di documenti di valutazione del rischio (contributi fino al 50% della spesa sostenuta con un massimo erogabile, secondo i casi, da 200 a 450 Euro).
Il servizio A60, prevede contributi per spese sostenute per interventi strutturali di riduzione del rischio (macchine e impianti), messa a norma di impianti e bonifica di amianto (contributi dal 20% al 30% della spesa sostenuta con un massimo erogabile, secondo i casi, da 600 a 1000 Euro).

Bando Inail 2013: interventi di miglioramento della sicurezza

pubblicato 21 gen 2014, 08:30 da System Admin   [ aggiornato il 11 giu 2014, 02:56 da reti@confartigianatomarcatrevigiana.it ]

Sul sito  INAIL è stato pubblicato l’avviso sul prossimo bando di finanziamento alle imprese per interventi di miglioramento della sicurezza.

Sono previste alcune novità rispetto al bando dell’anno scorso; tra tutte si segnala una nuova linea di finanziamento destinata all'adeguamento della Direttiva macchine di macchinari ed attrezzature di lavoro ante 21 settembre 1996 (non marcate CE ), oppure alla loro definitiva rottamazione e sostituzione.

Per il resto, secondo le anticipazioni fornite, il nuovo bando è simile a quello delle edizioni precedenti con alcune semplificazioni di carattere burocratico.

Accanto alla nuova linea, saranno presenti: la linea di finanziamento di progetti di investimento per il miglioramento di condizioni di rischio aziendale e la linea di finanziamento per l’adozione di sistemi di “qualità per la sicurezza”.

L’avviso è consultabile al link: 
http://www.inail.it/internet_web/wcm/idc/groups/internet/documents/document/ucm_087426.pdf

1-8 of 8