Expo Milano 2015‎ > ‎

CONCORSO "NUTRIRE IL FUTURO. ENERGIE DELLA TRADIZIONE": PER I VINCITORI UNO SPAZIO NEL PADIGLIONE ITALIA

pubblicato 9 mar 2015, 02:16 da Giorgio Gagliardi   [ aggiornato il 26 mar 2015, 11:18 da Filippo Fiori ]
::ATTENZIONE:: IL TERMINE PER L'INVIO DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE È STATO POSTICIPATO AL 10 APRILE

Confartigianato Imprese ha bandito il Concorso “Nutrire il futuro. Energie dalla tradizione” rivolto alle imprese associate che operano nei settori enogastronomico e manifatturiero.
Lo scopo dell’iniziativa è di selezionare alcuni dei prodotti d’eccellenza dell’artigianato italiano, per esporli nello spazio istituzionale di Confartigianato all’interno del Padiglione Italia, nelle settimane dal 12 al 18 giugno e dal 9 al 15 ottobre.

Per partecipare al concorso, gli imprenditori dovranno inviare, entro il 10 aprile, una domanda corredata dalla documentazione descrittiva dei prodotti.
A valutare le richieste di partecipazione, per ciascuno dei due settori, manifatturiero e enogastronomico, saranno due giurie composte da esperti del design e dell’alimentazione di qualità.
La Giuria, dopo una prima analisi della documentazione ricevuta, inviterà gli imprenditori ad inviare i loro prodotti.

I criteri di selezione premieranno le produzioni che meglio esprimono i valori della qualità artigiana made in Italy: eccellenza, personalizzazione, identità, tracciabilità.
In particolare, per la categoria dell’artigianato manifatturiero saranno selezionati oggetti prodotti negli ultimi 5 anni, escludendo opere immateriali o prototipi non funzionanti. Per quanto riguarda l’artigianato enogastronomico saranno selezionate le eccellenze che si siano distinte per l’alta qualità e l’attenzione al design, al concept creativo della presentazione. Sono esclusi dal concorso i cibi freschi non confezionati.

In allegato è disponibile il testo del bando, con tutti i dettagli relativi alle modalità di partecipazione e ai criteri di selezione.

Per ogni ulteriore chiarimento e per confermare la presenza all'incontro, è a disposizione il dott. Filippo Fiori (filippo.fiori@confartigianatomarcatrevigiana.it o 0422 433300).
Ċ
Giorgio Gagliardi,
9 mar 2015, 02:16
Comments