COSTITUITA LA CATEGORIA SEGHERIE E IMPRESE BOSCHIVE DI CONFARTIGIANATO IMPRESE VENETO

pubblicato 24 giu 2019, 01:28 da Edi Barbazza   [ aggiornato in data 24 giu 2019, 01:29 ]

Claudia Scarzanella, imprenditrice del legno di Val di Zoldo e Presidente della Confartigianato Imprese di Belluno, è la prima presidente regionale della neo categoria segherie e imprese boschive di Confartigianato Imprese Veneto. Eletta all’unanimità il 20 giugno. Ad affiancarla alla vicepresidenza Bruno Rech, presidente della comunità segherie di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. 

La categoria nata in seno alla Federazione Legno Arredo si prefigge lo scopo di diventare un punto di riferimento per tutte quelle imprese della prima lavorazione del legno, creando così quell'anello che mancava tra il bosco e la produzione di mobili/serramenti o altri prodotti in legno. 

Le esigenze delle imprese boschive e delle segherie sono diverse rispetto a tutte le altre imprese della filiera del legno, basti ricordare le difficoltà riscontrate dopo il disastro della tempesta VAIA, dove tutto ad un tratto si è dovuto considerare che  boschi e foreste devono essere mantenuti in buono stato di salute e  in questo processo di cura del patrimonio boschivo è fondamentale il loro apporto.

Le segherie in Veneto, a fine dicembre del 2018, sono 384 di cui 228 artigiane mentre le aziende boschive sono 260 di cui 170 artigiane. I due settori occupano in veneto 2.971 addetti di cui nell’artigianato 1.158.


Comments