Blog Comunicazione

NONA EDIZIONE DEL PREMIO FABBRI PER LE ARTI CONTEMPORANEE: IMPORTANTE NOVITA'

pubblicato 3 giu 2020, 00:19 da Edi Barbazza

Al via il primo giugno il bando della nona edizione del Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee, una manifestazione che vuole essere un punto di riferimento per gli operatori e il pubblico che rivolgono la loro attenzione alle istanze di ricerca nell'arte contemporanea. 

Fondazione Fabbri consapevole della grave crisi in cui versa il sistema culturale a seguito della pandemia di COVID-19, ed in particolare la condizione dei lavoratori dell'arte, ha deciso di rendere totalmente gratuita l'iscrizione all'edizione 2020 del Premio Fabbri.
 
Il Premio anche quest'anno si articola in due sezioni: Arte emergente e Fotografia contemporanea. La prima è dedicata agli autori under 35 che, secondo una logica intermediale, potranno partecipare con ogni forma creativa visiva: dalla pittura all’installazione, dalla fotografia alla videoarte, dalla performance e sound art fino al disegno e alla grafica.
La seconda sezione invece, priva di limiti anagrafici, è dedicata alla Fotografia contemporanea attraverso una varietà di concezioni dello specifico medium, in continuità con l'attività di Fondazione Francesco Fabbri che promuove il Festival F4 / un'idea di Fotografia ed il Master in Photography dell'Università IUAV. A entrambe le sezioni potranno partecipare autori da ogni paese del mondo.
 
Il bando rimarrà aperto dal 1 giugno al 4 settembre 2020 e gli artisti potranno iscriversi via web o tramite posta ordinaria. I due vincitori riceveranno un premio acquisto di 5.000 euro ciascuno, le opere entreranno nella collezione permanente di Fondazione Francesco Fabbri e saranno custodite nel centro residenziale di Casa Fabbri.
 
Il premio, curato da Carlo Sala, gode di una prestigiosa giuria composta da critici e curatori, quali Lorenzo Balbi, Lucrezia Calabrò Visconti, Daniele De Luigi, Angel Moya Garcia, Francesca Lazzarini, Giangavino Pazzola, Stefano Raimondi e Mauro Zanchi.
 
Le opere finaliste saranno esposte a Villa Brandolini a Pieve di Soligo (Tv) dal 21 novembre al 20 dicembre 2020; durante il vernissage saranno proclamati i vincitori alla presenza degli operatori, della stampa e del pubblico.
 
Il Premio è promosso da Fondazione Francesco Fabbri e reso possibile grazie al supporto della famiglia Fabbri e alla collaborazione del Comune di Pieve di Soligo. La rassegna gode del patrocinio della Provincia di Treviso, Landscapes Stories, Lago Film Fest e TRA (Treviso Ricerca Arte).
 
 Per tutte le informazioni >>    www.fondazionefrancescofabbri.it

LE CRITICITA' E LE RICHIESTE DEL SETTORE COMUNICAZIONE ALL'ATTENZIONE DELLA REGIONE

pubblicato 21 mag 2020, 02:46 da Edi Barbazza   [ aggiornato in data 22 mag 2020, 01:33 ]


Lo scorso 19 maggio Confartigianato Imprese Veneto ha inviato una comunicazione, a firma del presidente Agostino Bonomo, agli assessori regionali Roberto Marcato, Elena Donazzan e Federico Caner, rispettivamente allo Sviluppo Economico e Energia, all’Istruzione, alla Formazione al Lavoro e Pari opportunità e alla Programmazione, fondi UE, Turismo, Commercio estero, per portare alla loro attenzione la difficile situazione che stanno vivendo le imprese della filiera della comunicazione a causa dell'emergenza sanitaria , unitamente alla richiesta di attivazione di una serie di misure per rilanciare il settore.

La missiva ha evidenziato come le imprese del settore, a dispetto dell’opportunità di poter continuare ad esercitare l’attività, hanno registrano un crollo totale delle commesse attuali e di quelle a breve termine a causa dell’annullamento delle cerimonie religiose, degli eventi fieristici e dell’attività di promozione pubblicitaria da parte delle aziende. 
Il risultato è che, sebbene formalmente in condizione di lavorare, queste imprese di fatto si sono ritrovate e si ritrovano in uno stato di “fatturato zero”, con l’aggravante di non poter pensare ad una prospettiva di operatività concreta nel medio periodo. Il Coronavirus ha, infatti, colpito proprio prima dell’avvio del momento di massima concentrazione di cerimonie ed eventi, rendendo perciò impossibile persino il lavoro di mera postproduzione. 

Visto che nelle bozze del Decreto Legge “Rilancio” non si rilevano misure specifiche concrete di aiuto per la categoria, la Federazione ha ne suggerite alcune per intervenire a sostegno delle imprese: 
estendere l’esonero dell’IMU ai foto negozianti o ai proprietari dei negozi con lo stesso principio del credito d’imposta (riduzione di fatturato) riservato agli affitti; 
• prevedere una tax credit alle famiglie che acquistano servizi nei settori dello spettacolo, matrimoni, cerimonie, ristorazione, servizi fotografici così come previsto per le vacanze; 
• estendere il credito d’imposta per la pubblicità non solo per investimenti in spazi pubblicitari nei giornali e nelle riviste a favore del settore dell’editoria ma dell’intero comparto della comunicazione inglobando gli investimenti per la promozione e la realizzazione di campagne promozionali e cataloghi per fiere e mostre. In tal modo anche i fotografi e le agenzie di comunicazione e di stampa potrebbero beneficiare dei vantaggi derivanti dall’appartenenza alla filiera. 

Su queste proposte Confartigianato Imprese Veneto ha chiesto l’intervento degli Assessori al fine di sostenerle nei confronti degli interlocutori politici nazionali.

In conclusione, dato il ruolo che la Regione svolge nell'ambito della promozione di politiche di sviluppo per le imprese del territorio, la lettera si chiude con delle indicazioni orientate ad azioni a sostegno della filiera della comunicazione quali: 
interventi di sostegno rivolti alle imprese venete per investimenti in marketing, promozione e digital economy; 
• interventi a sostegno della formazione continua per il settore della fotografia, video, post produzione, computer grafica e web non solo per disoccupati ma estesi a professionisti e imprese che hanno avuto riduzioni importanti di fatturato; 
• interventi a sostegno della promozione e della pubblicità per il turismo e per la digitalizzazione dei sistemi di prenotazione, comunicazione e vendita on-line (e-booking) in modo che siano supportate le realizzazioni di siti web, prodotti audio e video e fotografici anche tramite l’utilizzo di voucher. 

COPPA DEL MONDO DELLA FOTOGRAFIA - DIRETTA FB

pubblicato 21 mag 2020, 01:12 da Edi Barbazza



Giovedì 21 maggio alle ore 19, in diretta Facebook, "30 minuti con Giuseppe Scozzi", CEO della World Photographic Cup e promotore e organizzatore dell’evento di Roma WPCRoma2020. 

Sarà dettagliato l'evento Coppa del Mondo della Fotografia, saranno presentati il gruppo WPC Italia e le novità riguardanti l'evento WPC Roma 2020. 
Non mancheranno consigli ed esempi per essere protagonista della fase 2 dell'emergenza.

Per seguire la diretta clicca qui  




INCONTRO CON ROBERTO TOMESANI

pubblicato 3 feb 2016, 01:31 da Edi Barbazza

Dando seguito all'iniziativa "sullafiducia" alla quale Confartigianato Marca Trevigiana ha aderito e che sta registrando positivi risultati, finalizzata a richiedere maggiore chiarezza alle autorità perchè intervengano sul piano fiscale per definire i confini tra attività fotografica professionale e occasionale, si segnala che GIOVEDI'  11 FEBBRAIO p.v. alle ore 20.30 presso il Centro congressi di Confartigianato Vicenza è organizzato un incontro con ROBERTO TOMESANI, il fondatore di Tau Visual.

La partecipazione all'evento per discutere dei "PROBLEMI E LE SOLUZIONI PER IL FOTOGRAFO PROFESSIONISTA" 
è gratuita previa registrazione al sito: www://sullafiducia.eventbrite.it.

WWW.SULLAFIDUCIA.COM: CAMPAGNA NAZIONALE A TUTELA DEI PROFESSIONISTI FOTOGRAFI

pubblicato 19 gen 2016, 03:24 da Edi Barbazza

Il settore della fotografia è tra i più colpiti dal fenomeno dell'abusivismo e dalla concorrenza sleale ad opera di soggetti non qualificati che effettuano servizi fotografici a basso costo. 
A ciò si aggiunge la sperequazione sul piano fiscale che penalizza i fotografi professionisti rispetto ai cosiddetti "fotografi occasionali", consentendo a questi ultimi di erogare prestazioni a tariffe nettamente inferiori e dunque di alterare le dinamiche di mercato del settore. 
Al fine di arginare il fenomeno ed i danni da esso derivanti, occorrerebbe individuare i confini fra "occasionalità" e "professione" e delinearne chiaramente gli ambiti onde evitare che gli operatori del settore possano impropriamente definirsi "occasionali". 
L’argomento è stato oggetto di reiterate sollecitazioni nei confronti dell'Agenzia delle Entrate ma purtroppo, ad oggi non è stata individuata una soluzione efficace al problema.
In questo contesto si colloca la campagna "SULLA FIDUCIA", che Confartigianato Fotografi ha deciso di sostenere, illustrata nel file allegato e per la quale siamo a richiedere il concreto contributo dei professionisti del settore.
Certi del fattivo supporto all’iniziativa che vuole dar voce a quanti operano correttamente nel mercato, Vi invitiamo a appoggiare l'istanza di consulenza giuridica alla Direzione generale dell'Agenzia delle Entrate sottoscrivendo la petizione on line e inviando per posta una lettera (il testo è riportato nell'allegato). 
Pochi minuti del vostro tempo per contribuire a richiedere l'intervento delle Istituzioni in un ambito in cui solo loro possono agire. 


FOTOGRAFI

pubblicato 25 mar 2014, 10:27 da Edi Barbazza   [ aggiornato il 25 mar 2014, 10:27 da System Admin ]

"INVESTIGAZIONI PRIVATE" è il titolo della mostra allestita nello spazio Hangar|La fornace di Asolo, da Confartigianato Fotografi in collaborazione con Confartigianato Marca Trevigiana e Fondazione Fabbri.
La mostra fotografica, curata dal critico d'arte Carlo Sala, si propone di testimoniare la crisi attraverso l’obiettivo fotografico per dare conto della criticità del momento ma anche della capacità di reagire e della volontà di superare l’empasse. 
Il progetto è iniziato lo scorso luglio,  a Casa Fabbri di Pieve di Soligo nel corso del Festival F4/un’idea di fotografia, con un  workshop 
coordinato da Francesco Jodice al quale hanno partecipato 12 autori. Il noto autore  ha visitato alcune imprese del territorio stimolando i partecipanti a cogliere i segni e le conseguenze sociali del momento economico: ne sono nati degli scatti che tentano di analizzare il fenomeno senza essere didascalici, ma con l'intento di problematizzare alcuni temi nodali.  Le opere prodotte parlano infatti di formazione, sostenibilità, modelli produttivi a confronto e dell'impatto sui paesaggi. 
In mostra i lavori di  Gianpaolo Arena, Claudio Beorchia, Claudio Bettio, Orlando Myxx, Sergio Camplone, Marina Caneve, Lisa Castellani, 
Francesca De Pieri, Sebastiano Girardello, Valeria Iacovelli, Bojan Mrdenovic, Silvia Mariotti, Gabriele Rossi e Alexandra Wolframm.
Accanto alle opere sono esposti anche i  manifesti del concorso "LA CRISI FA CRESCERE"  promosso dalla Pastorale Giovanile della Forania di Conegliano che ha coinvolto oltre 300 giovani chiedendo loro di formulare un messaggio per individuare nuovi percorsi per il superamento delle difficoltà.
La Mostra è visitabile sino al 13 aprile su appuntamento. Per prenotazioni telefonare al 0423.951725 (orari dalle 9.30-12.30 e dalle 14.30-17.30)


GRAFICI - TIPOGRAFI

pubblicato 25 mar 2014, 09:50 da Edi Barbazza   [ aggiornato il 25 mar 2014, 10:00 da System Admin ]

E' nato il Coordinamento Imprese del Digitale: un nuovo soggetto di rappresentanza nazionale per 20.000 artigiani dell’ICT che si propone di dare voce e rappresentanza alle imprese artigiane che lavorano nell’Innovation&Communication Technology, dalla produzione di software ai servizi, oltre al crescente numero di imprese che operano a cavallo fra mondo fisico e mondo virtuale, fra atomi e bit, a partire dalla stampa 3D. 
Il Coordinamento Imprese del Digitale di Confartigianato, istituito lo scorso 22 marzo nel corso di un incontro svoltosi ad Asolo per volontà del direttivo di Confartigianato Comunicazione,  avvierà contatti con gli interlocutori istituzionali, a livello nazionale e locale, per fornire il proprio contributo di proposte nella costruzione e implementazione dell’Agenda digitale e delle ‘comunità intelligenti’.
Il Coordinamento offrirà occasioni di confronto e sperimentazione sull’innovazione digitale, anche con il contributo di imprese artigiane che hanno intrapreso il cammino di trasformazione in imprese digitali, pur provenendo da settori diversi. Questo, con il proposito di raccogliere un patrimonio imprenditoriale eterogeneo, ricco di risorse e competenze da mettere a disposizione dello sviluppo delle imprese artigiane e del Paese.

Primo post Blog Comunicazione

pubblicato 24 mar 2014, 10:48 da System Admin   [ aggiornato in data 24 mar 2014, 10:48 ]

Inserire qui la notizia

1-8 of 8