Presidente Costruttori
Paolo Bassani

Presidente Pittori
Matteo Perinotto

Incaricato Categoria Posatori
Lorenzo Tommasini

Incaricato Categoria Giardinieri
Natalino Comin

Presidente Bruciatoristi
Maurizio Cattapan

Presidente Elettricisti
Luigino Da Dalt

Presidente Fumisti
Luciano Rossi

Presidente Radioantenne
Flavio Romanello

Presidente Frigoristi
Fabio Serafin

Presidente Termoidraulici
Antonio Tolotto

Presidente Neonisti
Francesca Piva

Funzionario di riferimento:
Gianluca Bassiato - Scrivimi @
Maurizio BallanScrivimi @
Tel. 0422 433300


NUOVO CONTO TERMICO
Il Conto Termico 2.0, in vigore dal 31 maggio 2016, potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno già introdotto dal Decreto 28/12/2012, che incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. I beneficiari sono Pubbliche Amministrazioni, imprese e privati che potranno accedere a fondi per 900 milioni di euro annui, di cui 200 destinati alla PA. Responsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione degli incentivi è il Gestore dei Servizi Energetici (GSE).
Il nuovo Conto Termico è un meccanismo, nel suo complesso, rinnovato rispetto a quello introdotto dal Decreto del 2012. Oltre ad un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono ricomprese oggi anche le società in house e le cooperative di abitanti), sono stati introdotti nuovi interventi di efficienza energetica. Le variazioni più significative riguardano anche la dimensione degli impianti ammissibili, che è stata aumentata, mentre è stata snellita la procedura di accesso diretto per gli apparecchi a catalogo.
Altre novità riguardano gli incentivi stessi: sono infatti previsti sia l'innalzamento del limite per la loro erogazione in un'unica rata (dai precedenti 600 agli attuali 5.000 euro), sia la riduzione dei tempi di pagamento che, nel nuovo meccanismo, passano da 6 a 2 mesi.
Con il Conto Termico 2.0 è possibile riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta. Inoltre, il CT 2.0 consente alle PA di esercitare il loro ruolo esemplare previsto dalle direttive sull’efficienza energetica e contribuisce a costruire un “Paese più efficiente” (fonte sito internet GSE).
Per maggiori informazioni rimangono a disposizione i funzionari Gianluca Bassiato e Maurizio Ballan allo 0422/433300.

Notizie Recenti

  • ACQUISTO EDIFICI IN CLASSE A E B Il decreto “Milleproroghe” prevede la  possibilità di una detrazione Irpef fino a 50% dell’importo corrisposto per il pagamento dell’Iva per acquisti avvenuti entro il 31 dicembre 2017, di ...
    Inviato in data 21 mar 2017, 10:15 da Maurizio Ballan
  • OBBLIGHI PER I NUOVI EDIFICI O PER GLI EDIFICI SOTTOPOSTI A RISTRUTTURAZIONI RILEVANTI Con la conversione in legge del decreto “Milleproroghe” è previsto, nel caso di edifici nuovi o edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, che gli impianti di produzione di energia termica debbano ...
    Inviato in data 21 mar 2017, 10:13 da Maurizio Ballan
  • CASA LOW COST - HIGH QUALITY Nuove costruzioni a basso costo ed alta efficienza energetica / 1000 euro al metro quadro Un progetto unico in Italia, promosso da Confartigianato Marca Trevigiana e dalle proprie aziende associate aderenti: unità abitative in strutture bifamiliari, finite e realizzate secondo i criteri della bio-edilizia ...
    Inviato in data 01 apr 2016, 08:54 da Maurizio Ballan
Post visualizzati 1 - 3 di 44. Visualizza altro »
    
 clicca qui per sfogliare il quaderno
                              clicca qui per la presentazione dell'intero progetto
  • LE TRE REGOLE DELLA CASA A BASSO COSTO 1) L’acquisto del terreno deve essere fatto dal beneficiario finale che deve dimostrare di possedere i requisiti di status sociale previsti dal progetto.2) Le imprese costruttrici, gli installatori ...
    Inviato in data 01 apr 2016, 09:35 da Maurizio Ballan
  • PROGETTO EDILIZIA: UN PERCORSO COSTRUITO SU SOLIDE FONDAMENTA L’edilizia abitativa è quasi scomparsa dalla provincia di Treviso e allora Confartigianato propone una casa a mille euro al metro quadrato. Di fronte alla crisi profonda del settore, l ...
    Inviato in data 01 apr 2016, 09:27 da Maurizio Ballan
Post visualizzati 1 - 2 di 2. Visualizza altro »