INCREMENTATI GLI IMPORTI DELLE DEDUZIONI FORFETARIE GIORNALIERE PER L'ANNO 2017

pubblicato 15 gen 2019, 07:49 da Giancarlo Milanese   [ aggiornato in data 15 gen 2019, 08:10 ]
Dopo un lunga trattativa condotta da Confartigianato Trasporti, si informa che il Ministero dell’economia e delle finanze con il Comunicato stampa n. 7 del 14 gennaio 2019, ha reso noto le nuove misure delle deduzioni forfetarie a favore degli autotrasportatori per il periodo d’imposta 2017, incrementate a seguito di un aumento delle risorse disponibili.
 
Pertanto, riguardo agli importi previsti  per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) la deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del TUIR), per il periodo d’imposta 2017, passa, dai 38,00 euro precedentemente previsti, a 51,00 euro. La deduzione spetta anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale.
 

Nel dettaglio, per il 2017, gli importi delle deduzioni spettanti per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore, sono pari a:
  •  17,85 euro per i trasporti effettuati all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa (ossia il 35% di 51,00 euro);
  • 51,00 euro per trasporti oltre il Comune in cui ha sede l’impresa.
Il comunicato stampa dell’Agenzia delle entrate, emanato in pari data, ricorda che le deduzioni forfetarie per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore (ai sensi dell’art. 66, comma 5, primo periodo, del TUIR) vanno riportate nei quadri RF e RG dei modelli REDDITI PF e SP 2018, utilizzando nel rigo RF55 i codici 43 e 44 e nel rigo RG22 i codici 16 e 17, così come indicato nelle istruzioni del modello REDDITI 2018. I predetti codici si riferiscono, rispettivamente, alla deduzione per i trasporti all’interno del Comune e alla deduzione per i trasporti oltre tale ambito.
 
I contribuenti possono fruire delle nuove incrementate misure presentando una dichiarazione integrativa “a favore”, al fine di evidenziare un minor debito o un maggior credito derivante dall’aumento delle deduzioni forfetarie.
 
 "Riconosciamo al Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli di avere mantenuto la promessa fatta agli imprenditori nel corso dell’Assemblea nazionale di Confartigianato Trasporti dello scorso mese di Settembre - ha affermato il Presidente Provinciale degli Autotrasportatori, Danilo Vendrame - ed esprimiamo la nostra piena soddisfazione per l'esito positivo della trattativa per il ripristino di questa misura importantissima per le nostre imprese monoveicolari e di piccole dimensioni.
Diamo atto, inoltre, al Viceministro Edoardo Rixi di avere saputo mantenere ferma la volontà di aiutare le imprese artigiane nonostante le pressioni contrarie da diverse parti avanzate.
Siamo certi che la coerenza e il senso di responsabilità del Ministro Toninelli e dal Viceministro Rixi porteranno altri positivi risultati per le imprese di autotrasporto merci”.
Ċ
Giancarlo Milanese,
15 gen 2019, 08:09
Ċ
Giancarlo Milanese,
15 gen 2019, 08:10
Comments