DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CORSI DI FORMAZIONE SUL FUNZIONAMENTO DEL CRONOTACHIGRAFO, ISTRUZIONE E CONTROLLO DEI CONDUCENTI - CHIARIMENTI

pubblicato 23 feb 2017, 06:38 da Giancarlo Milanese   [ aggiornato in data 23 feb 2017, 06:47 ]
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato la circolare n. 2720 del 13 febbraio 2017, contenente chiarimenti sull’applicazione del Decreto dirigenziale n. 215 del 12 dicembre 2016, in vigore dal 28.12.2016 (vedasi documenti allegati). 
Il Decreto reca disposizioni per la corretta ed uniforme attuazione su tutto il territorio nazionale di quanto previsto dai regolamenti (CE) n. 561/2006 e (UE) n. 165/2014 che prescrivono precise regole sull'erogazione dei corsi di formazione per il corretto uso del cronotachigrafo, sulle corrette modalità di istruzione dei conducenti e sull'attività di vigilanza e controllo a carico delle imprese.
 
La Circolare sottolinea che la dimostrazione del corretto adempimento da parte delle imprese degli oneri di formazione/informazione/controllo contenuti nel decreto, può essere valutata quale circostanza esimente della responsabilità delle imprese stesse ai fini dell’applicazione delle sanzioni del Codice della Strada.
Viene ribadito, inoltre, che il decreto non introduce adempimenti obbligatori per le imprese, non rende obbligatorio l'avviamento alla formazione dei dipendenti e la mancata attuazione delle prescrizioni del decreto stesso non costituisce autonomo oggetto di sanzione per l’impresa di autotrasporto. 

Corsi di formazione:
Il Decreto stabilisce che i corsi di formazione sull’uso del cronotachigrafo devono svolgersi in conformità al preciso programma didattico previsto dal Decreto, avere una durata minima di otto ore e un massimo di quaranta partecipanti. Al termine del corso, è rilasciato ai partecipanti un certificato valido cinque anni. I corsi possono essere organizzati solo da soggetti accreditati alla formazione nel trasporto delle merci. Gli interventi formativi possono essere svolti solo da docenti autorizzati. 

Istruzione
Ai fini della prova del corretto assolvimento degli obblighi di informazione, le imprese devono fornire ai conducenti legati con vincolo di subordinazione un documento nel quale siano sommariamente contenute le norme di comportamento cui devono attenersi per garantire il rispetto della normativa sociale in materia di tempi di guida e di riposo e circa il corretto uso del tachigrafo. Il documento, redatto per iscritto e controfirmato dal conducente, ha validità solo per l’impresa che lo ha rilasciato e per un anno dalla data della firma del conducente. 
 
Vigilanza e controllo
Per quanto riguarda l’attività di vigilanza e controllo, il Decreto prevede che le imprese debbano effettuare verifiche periodiche sull'attività dei conducenti legati con vincolo di subordinazione almeno ogni novanta giorni, contestualmente allo “scarico dati” dalla memoria dei cronotachigrafi. Dall'esito di tali controlli, deve essere redatto un resoconto scritto, controfirmato dal conducente, che deve essere conservato presso la sede dell'impresa per almeno un anno dalla data della redazione. 

Chi fosse interessato a far partecipare i propri conducenti dipendenti ai corsi di formazione di cui sopra, può rivolgersi a Confartigianato Marca Trevigiana Formazione S.r.l. (Dott.ssa Rossella Della Pietra tel. 0422/433250). 

Per quanto concerne invece, approfondimenti sul decreto, sul fac-simile del documento da redigere annualmente e sul resoconto sui controlli periodici, le imprese devono rivolgersi al responsabile provinciale di categoria, Sig. Giancarlo Milanese tel. 0422/433300, mail. giancarlo.milanese@confartigianatomarcatrevigiana.it
 
Ċ
Giancarlo Milanese,
23 feb 2017, 06:45
Ċ
Giancarlo Milanese,
23 feb 2017, 06:43
Comments