DEDUZIONI FORFETARIE AUTOTRASPORTATORI. IMPORTI PER IL 2015 SULLA BASE DEGLI STANZIAMENTI PREVISTI DAL DECRETO DI RIPARTO DELLE RISORSE FIRMATO IL 9 GIUGNO 2016 DAL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

pubblicato 13 giu 2016, 02:47 da Giancarlo Milanese   [ aggiornato in data 13 giu 2016, 03:00 ]
La Divisione Politiche Fiscali di Confartigianato ha comunicato che l’Agenzia delle Entrate, sulla base delle indicazioni che il Ministero dell’economia e delle finanze fornirà nei prossimi giorni a seguito della trattativa fra la categoria dell’autotrasporto ed il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, indicherà l’ammontare delle deduzioni forfetarie riconosciute agli autotrasportatori per conto terzi per il 2015 di cui all’articolo 66, comma 5 del TUIR. 
 
Nelle more del comunicato dell’Agenzia delle entrate, si anticipano gli importi delle deduzioni che potranno essere utilizzate per il calcolo del reddito imponibile:
  • 17,85 euro per i trasporti nel Comune in cui ha sede l’impresa (ossia il 35% di 51.00 euro);
  • 51,00 euro per trasporti oltre il Comune in cui ha sede l’impresa. 
 
Si evidenzia che per l’anno 2015 non sarà previsto un ammontare di deduzione differenziato in base all’ambito regionale o di regioni confinanti ovvero oltre tale ambito. Il comunicato dell’Agenzia fornirà altresì precisazioni per la compilazione dei modelli che prevedono l’indicazione delle deduzioni in relazione ai tre livelli di intervento previsti per gli anni passati. 
 
Qualora a seguito di ulteriori trattative gli importi saranno incrementati sarà possibile recuperare le eventuali maggiori imposte eventualmente versate tramite compensazione. 
 
Per un opportuno confronto, si riportano i valori delle deduzioni fissate l'anno scorso per il 2014:
  • Trasporti nel Comune in cui ha sede l’impresa: euro 15,50
  • Trasporti oltre il Comune in cui ha sede l’impresa e nell’ambito della Regione o delle Regioni confinanti: euro 44,00
  • Trasporti oltre le Regioni confinanti: euro 73,00

 

 

 

 

 

 

 

Comments